Paramount + aggiunge una delle commedie più controverse del 2010

Paramount+ aggiunge una serie di nuovi film al suo servizio, incluso quello controverso il dittatore. Ad aprile, il servizio di streaming ti farà vedere di cosa parlano tutti i discorsi sull’auto di Sacha Baron Cohen. il dittatore È stato circondato da polemiche quando è stato rilasciato nel 2012, con alcuni paesi che hanno persino censurato il film.

il dittatore, con Cohen, Jason Mantzoukas, Anna Faris e Ben Kingsley, e uscito nel 2012. Il film vede Cohen nei panni dell’ammiraglio generale Aladdin, il dittatore dell’immaginaria Valle della Repubblica. Se vuoi vedere il film, Sommo + Ti ho coperto. il dittatore Sarà disponibile per lo streaming sul servizio venerdì 1 aprile.

Come menzionato prima, il dittatore sciame di contanti quando è stato rilasciato. In particolare, gran parte della critica è legata al ritratto degli arabi nel film, in avvolgere. Autore di Jack Chahine Colpevole: il giudizio di Hollywood sugli arabi dopo l’11 settembreParla del perché il film è così inquietante. Oltre a scrivere a lungo sul trattamento riservato agli arabi a Hollywood, Sheehan ha anche scritto il libro Real Arab, che racconta di come sono stati descritti negativamente in centinaia di progetti. Lo scriveva lo scrittore il dittatore“Gli arabi vengono derisi più e più volte. Non finisce mai e va avanti da quasi un secolo. [Baron Cohen] Introduce semplicemente l’idea che è perfettamente accettabile prendere in giro gli arabi nel film”.

Il film non è stato solo criticato per la sua interpretazione degli arabi, ma molti si sono anche opposti al modo in cui è stato recitato. Sebbene il film sia incentrato su un dittatore nordafricano, non c’erano arabi nel cast principale. Dean Obaidullah, comico e commentatore televisivo avvolgere Sulla questione, “Il mio problema più grande è che ci sono persone che non sono arabe e che non sono indiane che ci interpretano a Hollywood – l’imbiancatura di Hollywood. Ci prendono in giro a scopo di lucro e fanno un sacco di soldi, quindi facci minima parte del processo creativo”. Bandito da diversi paesi il dittatore Polemica centrale, tra cui Bielorussia e Tagikistan. Il film è stato bandito anche quando è andato in onda in Pakistan e in Italia, quest’ultimo con l’obiettivo di evitare riferimenti all’allora Primo Ministro italiano, Silvio Berlusconi.

READ  Ram: la moschea di Al-Aqsa "appartiene solo ai musulmani"

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x