Parma-Juventus 0-4: offerta di Ronaldo, passa Pelé

ParmaCristiano Ronaldo Prese e sorpassi PelletLa Juventus elimina il Parma dal punto di vista sportivo e tecnico con una prestazione forte e agguerrita, risultando in una partita divertente, in cui la squadra di Pirlo non si stanca dell’attacco. Un altro passo avanti iniziato con la ripresa del derby, proseguito con il Barcellona e scaduto nel punteggio solo contro l’Atalanta, quando Juventus Ha giocato comunque in modo convincente. Contro il ParmaI bianconeri applicano le idee PirloSviluppando un calcio dominante, con una difesa così alta che De Ligt e Bonucci hanno due occasioni da gol nel secondo tempo, quando si ritrovano a giocare nel Parma. La ferocia con la quale strappano il pallone ai piedi dell’avversario con regolarità fatale non è adeguatamente rappresentata dal punteggio, sebbene circolare, indicativo di una netta vittoria, e non di un brutale controllo dell’intero incontro.

Guarda la gallery

Juventus Super: ex Kolosewski, Ronaldo va in paradiso e Morata Goal

Prova 6

Questa è la cosa reale Juventus? Questo è il Parma, che ha pareggiato contro San Siro Milano? Il peso di vantaggi e svantaggi è difficile, ma la crescita dei bianconeri è indiscutibile, sempre più consistente, fisicamente più smart, sempre più veloce nel far girare la palla, più fiduciosa nel suo scambio, e ha raggiunto il 93% di passaggi riusciti. Il 6 gennaio ci sarà un confronto diretto con il Milan e potrà essere sincero, ma se questa è la Juventus Pirlo non si può definire offensiva, divertente e moderna. E soprattutto, una fame che non si vedeva nei primi anni ConteQuello a cui Pirlo trae ispirazione da uno spirito che va messo in campo.

Migliore

A definire prestazioni eccellenti, c’è senza dubbio la prestazione di ritorsione di CR7 Questo è dopo che hai commesso un errore Precisione Contro l’Atalanta è implacabile in ogni azione, è presente su tutto il fronte offensivo, segnando in più i due gol che gli permettono di salire sempre in una classifica strepitosa. Ma non è solo lì RonaldoRonaldo, infatti, è stato massimizzato dalla prestazione della squadra: è Juventus compatta, usa Alex Sandro sulla sinistra (cross perfetti e colpi continui), Kulusevsky Tra le linee, in grado di allineare e presentare la riva, è sempre più indispensabile McKinney, Che lavora di tendenza, si intrufola in area e funge da centrocampista in recupero. Il tutto mentre De Ligt è il solito colosso, annoiato in difesa, e si concede tante incursioni offensive, Bonucci è in buon pomeriggio e Buffon Che, nella partita n. 653 di Serie A, ha fatto almeno due grandi parate.

Ronaldo risale al paradiso.  Per il web è: “CR7 Airlines"

Guarda la gallery

Ronaldo risale al paradiso. E per il web è: “CR7 Airlines”

E obiettivo

La Juventus impiega un quarto d’ora per seguire il ritmo al punto giusto e poi raggiungere gli obiettivi. La prima è quella di Kulusevski al 23 ‘: cross basso Alex Sandro La perversione di Murata ha liberato Kulusevsky in una posizione lontana. Piatto mancino per le prime intenzioni dello svedese che batte Sepi e si merita il vantaggio bianconero. Poi Ronaldo al 26 ‘: Morata passa un cross in mezzo all’area a Ronaldo, che esce fuori e allunga con un colpo di testa forte e angolato. Nella ripresa la Juventus non smette di attaccare, batte maliziosamente la partita e Ronaldo trova la sua personale doppietta in 3 game: Ramsey alza il pallone al limite e si allarga a Ronaldo, che controlla l’area e piazza Sibi con un colpo chirurgico alla mano sinistra sul secondo palo. . Sul 3-0 la Juventus fallisce ancora in una serie di occasioni con Bonucci, De Legette, McKinney, Murata (Due volte) Ronaldo. Alla fine il Parma cerca di salvare l’onore, Buffon Contrario. E nell’81, Pirlo usa tutti i suoi paradossi, sostituendo Cristiano (al suo posto entra Chesa) dopo tre giorni di polemiche, forse un po ‘esagerate, sulla mancata sostituzione contro il Parma. Mentre a cinque minuti dal termine Morata trova la porta dopo averne saltato un paio, con un tiro perfetto su cross di pari millimetro di Bernardeschi, entrato in finale in buona fede.

Grande torneo

C’è ancora una riflessione fondamentale sull’assoluta contraddizione di questo campionato di prima divisione, con il Parma che va a casa della capolista Milano E li ha messi in crisi, ha segnato due gol e ha preso solo un pareggio per recuperare; Poi, sette giorni dopo, è stato già sottomesso a casa Juventus Chi domina la corsa e asfalta gli emiliani. E questo è solo uno dei dozzine di casi in cui le squadre sono cambiate così drasticamente in pochi giorni che valutare le vittorie può essere un esercizio imperfetto, perché continuare una prestazione al tredicesimo giorno è un miraggio per chiunque. Sarà un grande torneo.

READ  Banca d'Italia e BIS Innovation Hub invitano gli innovatori globali ad affrontare la sfida della finanza verde del G20

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x