Per favore aiuto!

Guelph – Debbie Jamison sta facendo del suo meglio cercando di trovare un donatore di organi, o almeno i suoi tag.

Su Paisley Road a Guelph, un cartello sul prato recita: “Necessità di rene! Debbie Jamison ha urgente bisogno di un donatore di rene vivente. Per favore aiutatemi!”

Nella parte inferiore del banner c’è il suo account di posta elettronica personale.

“C’è molta curiosità tra i vicini della zona”, ha detto Dennis O’Reilly, proprietario del prato.

È una chiamata al cuore della questione.

“Sono nato con una malattia renale e le cose sono peggiorate progressivamente nel corso degli anni e ora devo intervenire”, ha detto Jamison.

Jamison aveva solo circa 40 anni, ma il suo medico le ha detto a febbraio che le restavano solo 12-18 mesi prima di aver bisogno di un intervento.

Questo le lascia due opzioni: iniziare la dialisi o sottoporsi a un trapianto di rene da donatore vivente.

Il dottor Norman Muirhead è presidente della Kidney Foundation dell’Ontario Canadian Branch. Muirhead non ha potuto commentare nessun singolo caso, ma dice che la dialisi è di solito l’ultima risorsa.

Ha detto: “Le persone di solito iniziano la dialisi quando hanno raggiunto circa il 5-10 percento della funzione renale. A questo punto, i pazienti sono spesso piuttosto malati. Spesso non sono in grado di mangiare. Spesso si sentono stanchi. Sono slavati. E molto malato.”

Una volta che un paziente inizia la dialisi, dice, può alleviare alcuni di questi sintomi, ma può anche compromettere significativamente la qualità della vita di una persona.

È solo ciò che possono mangiare o fare fisicamente. Il processo richiede anche molto tempo, impiegando diverse ore al giorno, diversi giorni alla settimana, lasciando la maggior parte dei pazienti incapaci di lavorare.

READ  Il ministero della Difesa annulla tutti i contratti sui muri di confine utilizzando i fondi stanziati per le missioni militari

Muirhead ha condiviso le statistiche del Trillium Gift of Life, che lavora insieme alla Kidney Foundation per abbinare i donatori.

L’Ontario ha ora 1.115 persone in lista d’attesa per ottenere un college.

Altre 42 persone sono in attesa di un trapianto combinato di rene/pancreas.

Muirhead afferma che il tempo medio di attesa per ricevere un trapianto da una persona deceduta è di circa quattro anni.

“È un’attesa molto lunga”, ha detto Muirhead.

Ma per essere idoneo alla lista d’attesa deceduta, il paziente deve essere già in dialisi da tempo.

Muirhead afferma che nel 2020 in Ontario sono stati eseguiti 628 trapianti di rene e rene/pancreas. Più di un quarto di questi organi provenivano da donatori viventi.

Muirhead dice che se i pazienti sono in grado di trovare un donatore vivente corrispondente, il processo è molto più veloce dell’attesa sulla lista.

Ecco perché Jamison spera di saltare la dialisi e ottenere un rene da un donatore vivente.

Ma una rara corrispondenza biologica.

“Purtroppo questo è ereditario, quindi la mia famiglia non è interessata a donare. Portano la stessa disposizione genetica”, ha detto Jamieson.

Jamieson ha anche indicato di non avere figli a causa della paura della trasmissione.

O’Reilly e Jamison si sono conosciuti perché i loro cottage si trovano nello stesso quartiere vicino a Port Dover.

“Una sera abbiamo avuto una lunga discussione con Debbie e abbiamo iniziato a capire un po’ di più sul processo di donazione dei reni e su cosa comportasse, e lei ha menzionato l’idea che ci fossero segni”, ha detto O’Reilly.

Per lui è stato un gioco da ragazzi. Vivendo nella trafficata Paisley Street a Guelph, sperava di ricevere molte attenzioni.

READ  Trump rifiuta l'offerta dei democratici di testimoniare sotto giuramento in un processo di impeachment

Anche molti dei vicini di casa di Jamison hanno portato a casa degli striscioni e li hanno condivisi con i loro amici. Il suo appello per i donatori di organi può essere individuato da Saint Catherine a Barrie e oltre. C’è un segno a Winnipeg e Manitoba e un altro a Noel, in Nuova Scozia.

Jamison può essere raggiunto a debbiejamison1@yahoo.ca

Come diventare un donatore di organi

La maggior parte delle persone nasce con due reni. Una persona può condurre una vita sana con una sola persona, ma può limitarsi a determinate cose. Si suggerisce che una persona con un rene non dovrebbe partecipare a sport di contatto.

Se sei Interessato a saperne di più su come diventare un donatore di reneIl dottor Muirhead dice che i donatori viventi devono essere sani e disposti a passare attraverso un processo piuttosto lungo.

I candidati non devono avere malattie renali, diabete, cancro, malattie cardiache, epatite o qualsiasi segno di pressione alta

Per sapere se sei idoneo, il primo passo è compilare un modulo e la prima cosa che donatori e riceventi devono avere in comune è il tuo gruppo sanguigno.

Una volta che un donatore vivente viene approvato come compatibile, dice Muirhead, ci vogliono dai sei ai 12 mesi per prepararsi e procedere con l’intervento.

“La donazione di rene è il tipo più comune di donazione di organi viventi ed è il più riuscito di tutti i trapianti”, afferma la Canadian Kidney Foundation.

Il governo provinciale prevede anche Programma di rimborso dei donatori di organi viventi Che pagherà alcune spese vive che possono includere il viaggio quando i donatori vivono lontano dai destinatari.

Il donatore vivente di organi deve conoscere o relazionarsi con il ricevente, organizzazioni come Rete di regali di vita Trillium o Beadonor.it Aiuta ad abbinare volontari e destinatari appropriati.

Il pubblico è inoltre incoraggiato a registrarsi tramite Service Ontario come donatore di organi in caso di morte.

Se non sei sicuro di essere già registrato come donatore, puoi controllare quaggiù.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x