Per qualche ragione, i fan stanno portando la PlayStation a casa

Schermata da PlayStation Home

foto: Pagina iniziale della destinazione

Il metaverso sono le ultime pallottole fallo che fanno le onde nel panorama del mondo virtuale, ma perché andare avanti quando abbiamo gemme del passato?

Di sicuro aveva un buco nel cuore di molti giocatori PlayStation Dalla chiusura Nel mondo virtuale di PlayStation 3, PlayStation a casa, Nel 2015. Certo, non è stato bello, ma sicuramente lo è stato Qualcosa. progetti come neutopia Hanno fatto della loro missione di portare PlayStation Home Il nuovo concetto nell’era delle console, ed è quello che Sony ha fatto di recente Rinnovo del marchio NS PlayStation Home Per la seconda volta quest’anno. Tuttavia, c’era un progetto senza scopo di lucro che lavorava per far rivivere l’originale.

Per prima cosa, parliamo dell’origine. PlayStation Home Era una piattaforma di social gaming virtuale 3D per PlayStation 3 sviluppata da London Studio di Sony Computer Entertainment. Come molti giochi del mondo virtuale, gli utenti possono creare il proprio avatar per rappresentare se stessi. Avranno il loro appartamento che potranno riempire con oggetti gratuiti acquistati e guadagnati. Possono comunicare con altri utenti e giocare a minigiochi singoli e multiplayer. La beta aperta nel 2008, è stata in beta a vita e chiusa nel 2015.

Destination Home è un progetto senza scopo di lucro che ha passato anni cercando di portare PlayStation Home Torna in vita, con una versione offline disponibile per il download e per giocare su console o emulatori PlayStation 3 modificati. Di recente hanno collaborato con il gruppo di fan PlayStation Online Network Emulated (PSONE), che ha permesso loro di rendere possibile il gioco. PlayStation Home Di nuovo in linea. Secondo il gruppo, l’accesso online alle lobby pubbliche e private dovrebbe essere disponibile entro la fine dell’anno.

Di recente, Destination Home ha pubblicato un teaser sul suo sito web ufficiale di YouTube.

Secondo il sito web del gruppo, il progetto non accetta donazioni finanziarie di alcun tipo. Ha scelto invece di ricevere donazioni nascoste dai giocatori. Le donazioni della cache sono informazioni raccolte dal gioco e memorizzate sulle console di quell’epoca. Destination Home utilizza questi dati per saperne di più PlayStation Home. Questo a sua volta informa il loro progetto. Da queste donazioni nascoste, Destination Home ha recuperato spazio, mobili e vestiti. Quindi ripristinano queste caratteristiche sia a scopo conservativo che educativo.

Mantenere i videogiochi sotto i riflettori di recente con il vicepresidente di Microsoft Phil SpencerCommenti a riguardo, ma il lavoro di emulazione e conservazione dei videogiochi è in gran parte svolto dalla stessa comunità di gioco sotto forma di progetti di passione. Un altro caso di un gruppo di fan incredibilmente talentuoso che prende in mano la questione della conservazione. Ci piace vederla.

Questa storia è apparsa originariamente su Kotaku Australia.

READ  I giochi Xbox Live sono stati rivelati con i giochi gratuiti Gold di giugno 2021

Fino Neri

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x