Phil Foden si gode i confronti di “Gazza” con i capelli europei decolorati – The New Indian Express

di PTI

Burton-on-Trent: Arrivato alla base inglese per i Campionati Europei con i suoi capelli biondo platino ossigenati, Phil Foden conosceva i paragoni da invitare e gli piaceva.

Soprattutto quando alleghi una foto online del suo nuovo look al messaggio “Euro 96 vibes”. Paul Gascoigne indossava la stessa pettinatura quando ha acceso l’Euro come un oscuro centrocampista una generazione prima.

“È un giocatore fantastico, quindi non mi dispiace affatto (il paragone)”, ha detto Foden, 21 anni, attingendo alla nostalgia per Gazza & Co che si gonfia mentre l’Inghilterra si prepara per quella che è in gran parte una casa. Concorrenza.

“Ho lo stesso taglio di capelli da quelle che sembrano secoli ormai, quindi ho pensato di provare qualcosa di nuovo”, ha spiegato martedì il centrocampista del Manchester City al St George’s Park nell’Inghilterra centrale.

“Mi sono svegliato stamattina con un sacco di paragoni tra Jazz ed Eminem.”

Il gol di Gascoigne a Euro 1996 è stato uno dei suoi più audaci e memorabili.

Un passaggio è stato passato dal fianco sinistro senza fermarsi dopo essere saltato dal centro del campo.

Quindi lancia la palla sopra la testa di uno dei difensori con un piede, e quando il suo rude avversario scivola a terra, colpisce la palla in rete con l’altro.

Proprio come quella volta, l’Inghilterra affronterà ancora una volta la vicina Scozia nella fase a gironi allo stadio di Wembley in questo torneo.

“Ricordo di aver visto gli highlights su Jazza TV, ed è un giocatore incredibile”, ha detto Foden.

“La nazione sa cosa significa per il Paese e cosa ha fatto, quindi non sarebbe male se si provasse a portare in campo un piccolo Gazza”.

READ  Max Mosley: il padrino della Formula 1 che ha cambiato le corse

È solo un giocatore creativo che cambia il gioco che può aiutare ad aprire le difese, iniziando domenica contro la Croazia nella gara d’esordio dell’Inghilterra.

Sponsorizzato da Pep Guardiola al Manchester City, Foden è arrivato come campione della Premier League con 16 gol la scorsa stagione e come giovane giocatore dell’anno appena incoronato, come votato dai suoi colleghi professionisti.

“Devo cercare di tenere i piedi per terra, essere me stesso e continuare a fare ciò che mi è servito quest’anno”, ha detto Foden.

La somiglianza di Gascoigne con Alan Shearer, l’attaccante della nazionale inglese a Euro 96 che ora è un analista della BBC, entra in gioco.

“Il modo in cui gestisce la palla, la sua posizione del corpo, la sua capacità di passarla agli attaccanti, è molto a suo agio con la palla”, ha detto Shearer all’inizio di quest’anno.

“Il modo in cui riceve la palla, può segnare gol. Il modo in cui scivola, il suo controllo preciso, il suo piede sinistro, il suo piede destro”.

Mentre l’Inghilterra ha ospitato l’intero torneo Euro 96, questa volta è certo che giocherà almeno le tre partite della fase a gironi a Wembley in un torneo che si svolgerà in 11 città in tutta Europa.

Avanzare come vincitore del gruppo assicurerebbe una partita degli ottavi di finale a Wembley piuttosto che un viaggio nel continente.

Le semifinali e le finali si giocheranno allo stadio nazionale inglese.

Ciò che unisce la squadra del 1996 e l’attuale gruppo di giocatori non sono solo i capelli di Foden.

Gareth Southgate era nella squadra semifinalista 25 anni fa e ora è al comando della squadra che cerca di fare meglio che raggiungere le semifinali in Russia ai Mondiali 2018.

READ  Si dice che Pino salterà il Tour de France 2021 e punterà al Giro d'Italia

Foden ha almeno una rara esperienza in questa squadra di gloria internazionale dopo aver vinto la Coppa del Mondo Under 17 con l’Inghilterra nel 2017?? Un torneo in cui è stato anche il vincitore della Scarpa d’Oro come capocannoniere.

Ora è una delle brillanti speranze della prima squadra.

“Mi dispiace per Gareth che cerca di scegliere l’11”, ha detto Foden.

“Non importa chi lo lascerà, in panchina ci saranno giocatori di qualità. Qualunque cosa faccia, penso che i giocatori saranno dietro di lui e crederanno in lui”.

Foden ha esordito in Inghilterra solo a settembre contro l’Islanda, momento contaminato dal suo rimpatrio per violazione delle norme sul coronavirus.

“Ho fatto un errore enorme, ero giovane”, ha detto.

“Ma Gareth ha detto che se continuo a fare bene, dovrei avere un’altra possibilità.”

“Quindi ho dovuto lavorare molto duramente per questo, e non ci sono molti manager che ti daranno un’altra possibilità, quindi devo ringraziare molto Gareth per avermi dato un’altra possibilità”.

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x