Pinot nero, una bevanda estiva rinfrescante – The Royal Gazette

Creato: 25 giugno 2021 alle 08:00

Comincio col riconoscere che spesso in casa nostra beviamo vino rosso a temperature leggermente superiori a quella considerata la norma tradizionale, ma bisogna stare attenti a non farlo troppo caldo durante questa stagione calda.

A temperatura ambiente, che può essere di 75 gradi Fahrenheit+, il rosso inizierà ad avere il sapore di vino e marmellata. La maggior parte delle raccomandazioni è di servire Cabernet Sauvignon, Merlot, Syrah e Malbec a 65 ° F a 70 ° F. Oggi, invece, vorrei suggerire il Pinot Nero, che a circa 55 gradi Fahrenheit sarà più rinfrescante in una giornata estiva.

Anche il gamay, che viene utilizzato per produrre beaujolais, e grenache si rivelano migliori a temperature più fresche, ma il Pinot nero è il tipo più noto servito refrigerato e ha imparato a prosperare nelle regioni di coltivazione e nei microclimi freddi di tutto il mondo.

Ci sono documenti che mostrano un riferimento a un’uva del I secolo che si pensava fosse il Pinot Nero, e quindi le sue radici nella regione francese della Borgogna sono storiche. Pochi giorni fa mi sono fermato nel nostro negozio in Harbour Road a Paget e sono rimasto piuttosto stupito da quanto acquistano i clienti rosso bordeaux, quindi iniziamo dall’alto e discutiamo di 2018 Joseph Drouin Clos de Moes.

È un vino eccezionale di un bel colore rosso rubino intenso, con una lucentezza brillante di colore bordeaux brillante. Un naso intenso tanto nuovo quanto piccolo. Predominano i componenti base dei frutti rossi, come amarene, lamponi e more. Ci sono sentori di raffinatezza mentre i sapori affumicati evolvono verso la liquirizia. Man mano che il vino matura, compaiono aromi di pepe, tabacco, humus e pianta.

READ  Il Pakistan ha subito un'interruzione di corrente a livello nazionale

Quando si beve vino, la prima impressione è chiara e carnosa. Il corpo è solido senza essere ruvido e ben ingranato senza essere pesante. C’è grande freschezza nei vini più giovani ma con l’età il vino diventerà più rotondo. Prenderà “gras” (una consistenza vellutata) e una struttura più raffinata, sostenuta da tannini di seta. È vivace e raffinato allo stesso tempo. C’è ancora una sensazione finale e più soddisfacente di armonia, pienezza e tannini delicati, con il vino che rimane al palato.

James Suckling lo ha premiato con 95/100 e ha scritto: “Un vino fragrante e speziato con fragole mature e affumicate e cioccolato. Pieno, molto gustoso e intenso. Retrogusto lungo con molta fragranza. Consistenza morbida e cremosa. Davvero speziato alla fine”. Questo costa $ 120 Il che rispecchia la piccola produzione della grande Borgogna e la grande richiesta di questi bei vini. Questo stabilisce davvero uno standard e la nostra personalizzazione è molto ridotta a causa della produzione molto limitata. (Codice 8194

Il pinot nero non è uno spettacolo comune in Toscana, infatti la storia piuttosto divertente racconta che la famiglia Pancrazi piantò un vitigno di sangiovese che si rivelò difficile da coltivare. Un giorno, un esperto di viti in visita ha dato un’occhiata più da vicino alle viti e ha informato i proprietari che erano state vendute per errore. Immediatamente cambiarono gestione e modalità di produzione, e ormai da molti anni producono uno dei migliori Pinot neri italiani. A proposito, non è sempre facile distinguere un vitigno dall’altro.

Nostro 2014 Pancrazi Villa di Bagnolo Pinot Nero Pieno di calore con vorticosi sapori di ciliegia, ribes nero, quercia, carbone di legna e nocciola tostata. Man mano che il Pinot Nero invecchia, i frutti lucenti appassiscono un po’ e vengono gradualmente esaltati da quello che i francesi chiamano “odori di cortile”. Per quanto allettante possa sembrare, mostra il lato animalesco di quest’uva complessa e spero che agli italiani non dispiaccia se dico che questa offerta Pancrazi è totalmente bordeaux. $35.30 (Azione n. 8744)

READ  Aggiornamento 2- L'Italia ha bisogno di un sistema giudiziario più veloce per aiutare le banche ad affrontare il problema del prestito - Visco

Central Otago si trova sull’Isola del Sud della Nuova Zelanda circa alla stessa distanza a sud dall’equatore della Borgogna e dell’Oregon a nord. Offriamo 2019 Difficoltà Montagna Meg Roar Central Otago Pinot Noir Questo potrebbe essere il livello di ingresso di Mt Difficulty, ma supera di gran lunga molti altri vini di Central Otago. Realizzato nello stile “Drink Now”, ha un gusto molto dolce e morbido con le classiche note dell’Otago centrale di bacche essiccate ed erbe aromatiche. Proveniente da un importante produttore, il Roaring Meg è un gioco da ragazzi quando hai bisogno di piacere per la folla, ottimo gusto e facile da bere.

I caratteri rosso ciliegia e mirtillo dominano mentre i caratteri di spezie marrone tenue aggiungono dettagli. Deliziose note di ciliegia rossa e bei tannini eleganti emergono dal centro del palato e con note di mirtillo rosso spingono il finale con una buona acidità. $ 31 (azione n. 8644)

La Russian River Valley in California è spesso chiamata la “California Burgundy” e Rodney Strong è stato qui nel 1968 tra i primi a piantare un Pinot Nero.

Il 2017 Rodney Strong Estate Russian River Valley Pinot Nero Ha un bellissimo profumo di frutti rossi, fiori e terra. Con una consistenza morbida e setosa, le proprietà della ciliegia scura, del mirtillo rosso e delle spezie da forno risplendono con equilibrio, acidità e un piacevole finale. Questo vino di medio corpo viene invecchiato 11 mesi in botti giovani di rovere francese, aggiungendo un caldo sentore di vaniglia e spezie complesse. Wilfred Wong di Wine.com gli dà 90/100 e lo definisce “piacevole, luminoso e concentrato sul palato con frutta rossa matura e sentori di deliziose spezie”. 3 dollari1.55 (Azione #6501)

READ  Due morti in un incidente aereo dell'aeronautica americana in Alabama: rapporto

Abbiamo iniziato con vini Darwin molto apprezzati e in questo modo finiremo per viaggiare in Oregon dove questa famiglia coltiva una biodinamica, come in Francia.

James Suckling descrive 2017 Dundee Hills Pinot Nero In questo modo: “Estremamente delizioso con ciliegie rosse vibranti, una pletora di fiori rossi piccanti e un bordo speziato e speziato. Al palato ha una sensazione succulenta, pura e delicatamente definita con un cuore alto scolpito da ciliegie rosse fresche. Molto puro. 94 /100.” $ 44,35 (Azione # 8077)

Questa colonna è una pubblicità per Burrows Lightbourn Ltd. Contatta Michael Robinson a mrobinson@bll.bm. Burrows Lightbourn ha negozi a Hamilton (Front Street East, 295-1554) e Paget (Harbor Road, 236-0355). Visita www.wineonline.bm

Il critico James Sockling ha assegnato il premio Joseph Darwin Clos de Mochis 95/100 2018

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x