Polemica Rasmus Hoglund-San Marino

Polemica Rasmus Hoglund-San Marino

Il giornalista italiano Fabrizio Romano menzionato “Mi sento come se mi avessero preso di mira, come potete vedere alla fine – dice Hoglund – Capisco l’italiano e li sento dire che avevano avuto l’idea di schiacciarmi. Dalle foto si vede che aveva solo un’idea in mente.” “.

Hoglund era particolarmente arrabbiato dopo un contrasto all’88’, in cui Di Maio ha colpito con il ginocchio da dietro l’attaccante dello United senza che lui tentasse affatto di giocare la palla.

Di Maio ha risposto alle affermazioni di Hoglund sui social, definendo “deludente” il fatto che non sarebbe sopravvissuto alla partita come era stata giocata in precedenza.

Notizie serali di Manchester menzionato Ha detto: “Oggi ho letto che il signor 80 milioni si lamenta perché ieri non ha ricevuto un buon trattamento dai difensori di San Marino”.

E aggiunge: “Beh, caro, forse nel calcio come quello di oggi, dove il contatto fisico è scomparso, puoi permetterti di deridere noi giovani rivali con gesti brutti e ripetitivi o imitarli in ogni occasione, sperando di ottenere un rigore dal VAR”. “Mi sarebbe piaciuto vederti 15 anni fa, quando solo i veri uomini giocavano a calcio! Sei stato una delusione, Hoglund. Buona fortuna”, ha continuato.

Il collega difensore Alessandro Tosi è stato il primo a rispondere alle affermazioni di Hoglund, definendole “false”.

“Gli abbiamo semplicemente detto che non si stava comportando bene. Ciò che ha fatto non era necessario. È un attaccante molto forte, ma non era affatto giusto”. Calcio365 menzionato Ha aggiunto: “Non ho perso completamente il rispetto per lui, ma ci aspettavamo un comportamento migliore e il suo comportamento durante i festeggiamenti era inaccettabile”.

READ  Deportazione di bambini ucraini: dichiarazione congiunta sul rapporto del meccanismo di Mosca

“Hoglund gioca in campionato contro difensori molto più bravi, fisici e forti di noi, quindi dovrebbe abituarsi a questo tipo di duelli”, ha concluso Tosi.

La partita ha suscitato la rabbia del capitano della Danimarca, Simon Kerr, che ha detto all’arbitro: “Vuoi che traduca adesso?” Dopo la partita, ha sostenuto i suoi giocatori, dicendo: “Abbiamo anche il VAR. Da dietro si vede che lo sta facendo apposta al 100%”.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x