Progetto Eve valorizza l’acqua di irrigazione in Italia e Tunisia – Economia

(ANSAmed) – Tunisi, 28 giu. – Proporre soluzioni tecnologiche innovative per valorizzare l’acqua non convenzionale (acqua di mare e acque reflue), per l’irrigazione e valorizzare le conoscenze tecniche di molti attori del settore agricolo sono obiettivi di trasferimento – Progetto Frontier Eve “Efficacité et Valorisation des Eux d’irrigation at travers des actiones pilot en Sicilie et Tunisie”, realizzato su entrambe le sponde del Mediterraneo, a El Camo, in Sicilia, e nel governatorato di Nabeul in Tunisia. Il progetto sarà presentato domani nella città tunisina di Nabeul. È finanziato dall’Unione Europea, nell’ambito del Programma Eni Cbc Italia Tunisia 2014-2020, con il contributo dell’Istituto di Cooperazione Universitaria (Icu), partnership con il Comune di Alcamo con Société de Gestion des Technopoles de Borj-Cedria e tre associati, Commissario Regionale per lo Sviluppo Agricolo di Nabeul, Tunisia, Assessorato Regionale all’Agricoltura, Sviluppo Rurale e Pesca Mediterranea e Irritec Spa

Il progetto stabilirà anche un programma di sviluppo delle capacità per il personale tecnico e i proprietari agricoli con l’obiettivo di migliorare la conoscenza approfondita delle soluzioni proposte e creare un nuovo modello per l’assistenza tecnica. Eve, il cui budget è di 1.057.535 euro, di cui 951.781 euro provenienti dall’Unione Europea (90% del budget del progetto), scadrà a dicembre 2022.

L’evento sarà trasmesso in diretta e online sui canali social YouTube https://www.youtube.com/channel/UChmDUTiySnl-P7mZQjqLKKQ e Facebook https://www.facebook.com/EVE.It.Tn/ (ANSAMED).

READ  "I problemi dell'Inter fuori dal campo non intaccheranno il rendimento dei nerazzurri".

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x