Putin accusa gli Stati Uniti di aver orchestrato il “colpo di stato” del 2014 in Ucraina | Notizie di Vladimir Putin

In un articolo su un quotidiano tedesco, il presidente russo ha accusato Washington di aver manipolato la rimozione di Yanukovich dall’incarico.

Il presidente russo Vladimir Putin ha affermato che la rivolta popolare del 2014 che ha visto l’ex presidente ucraino Viktor Yanukovich estromesso dall’incarico è stata il risultato di un “colpo di stato” orchestrato dagli Stati Uniti con il sostegno degli alleati europei di Washington e ha chiesto una maggiore cooperazione nel continente.

Martedì, in un articolo apparso sul quotidiano tedesco Die Zeit in occasione dell’80° anniversario dell’invasione dell’Unione Sovietica da parte della Germania durante la seconda guerra mondiale, Putin ha definito il rovesciamento di Yanukovich un “colpo di stato armato anticostituzionale”.

Mosca ha a lungo accusato gli Stati Uniti di fomentare disordini in Ucraina, dove le tensioni con la vicina Russia sono aumentate dopo la rimozione di Yanukovich, il leader filo-Cremlino.

Dopo la sua uscita nel febbraio 2014, la Russia ha annesso la regione del Mar Nero in Crimea e ha prestato il suo sostegno ai combattenti separatisti quando è scoppiato il conflitto armato nell’Ucraina orientale.

Putin ha scritto che le dinamiche del dopo Guerra Fredda, che hanno lasciato i paesi con una “scelta artificiale” tra schierarsi con l’Occidente o con la Russia, hanno plasmato la “tragedia ucraina”.

“Perché gli Stati Uniti hanno organizzato un colpo di stato, e perché i paesi europei lo hanno sostenuto così debolmente, il che ha portato a una spaccatura nella stessa Ucraina e al ritiro della Crimea?” Egli ha detto.

Ora l’intero sistema di sicurezza europeo è seriamente deteriorato. Le tensioni stanno aumentando e i rischi di una nuova corsa agli armamenti stanno diventando reali”.

READ  Una mamma texana è stata arrestata dopo essersi intrufolata nella scuola media fingendosi una studentessa

I commenti di Putin arrivano sulla scia di un attesissimo vertice di Ginevra con il suo omologo statunitense Joe Biden la scorsa settimana, durante il quale la coppia si è impegnata a cercare di gettare le basi per futuri accordi sul controllo degli armamenti e di riportare i loro ambasciatori ai loro posti.

In vista dei colloqui, entrambe le parti hanno affermato che è improbabile che importanti scoperte mettano al minimo le relazioni tra Russia e Occidente dopo la Guerra Fredda.

Putin punta su una “partnership globale con l’Europa”

Il presidente russo si è affrettato a lodare Biden dopo l’incontro, elogiando la professionalità del presidente degli Stati Uniti.

Ma il Cremlino ha avvertito che permangono importanti punti di disaccordo tra Mosca e Washington, in particolare sull’Ucraina e sul ruolo che la NATO – l’alleanza di sicurezza transatlantica a cui Biden ha riconfermato gli Stati Uniti – ha svolto negli affari europei.

Nel suo editoriale, Putin ha affermato che la Russia e le potenze europee “stanno perdendo le enormi opportunità che la cooperazione ci offre” a causa delle loro gelide relazioni.

“Lui lei [cooperation] Molto importante ora, quando tutti affrontiamo sfide comuni: l’epidemia e le sue terribili conseguenze sociali ed economiche”, ha scritto nell’articolo pubblicato anche al Cremlino. sito web.

Putin ha aggiunto: “La storia della Grande Europa dopo la guerra conferma che la prosperità e la sicurezza del nostro continente comune possono essere raggiunte solo attraverso gli sforzi congiunti di tutti i paesi, inclusa la Russia”, rilevando “l’inseparabile legame culturale e storico tra il suo stato e Europa.”

“Lo ripeto ancora una volta: la Russia è favorevole al ripristino di un partenariato globale con l’Europa”.

READ  Il Marocco vuole indagare sull'arrivo del leader del Polisario in Spagna | Notizie dal Medio Oriente

Il leader russo ha affermato che Mosca e altre capitali europee potrebbero lavorare insieme su una serie di questioni di interesse comune, tra cui sicurezza, energia, tecnologia e ambiente.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x