Putin ha mandato l’avversario di Navalny all’ospedale della prigione durante uno sciopero della fame

Il suo avvocato ha detto lunedì che il leader dell’opposizione russa Alexei Navalny, che è entrato nella terza settimana di sciopero della fame mentre era dietro le sbarre, è stato portato in un ospedale in un’altra prigione dopo che il suo medico ha detto che potrebbe essere vicino alla morte.

Dopo aver visitato il politico lunedì pomeriggio, l’avvocato Alexei Lipzer ha detto che Navalny è stato trasferito domenica da una colonia penale a est di Mosca a un ospedale carcerario a Vladimir, una città a 180 km a est della capitale.

“Ieri era molto malato … visti i risultati dei test e le sue condizioni di salute generale, si è deciso di trasferirlo qui. In serata è peggiorato notevolmente”, ha detto Lipetzer. L’avvocato ha aggiunto che mentre Navalny ha potuto incontrarlo lunedì, ha continuato il suo sciopero della fame e “in generale, il suo aspetto indica che non si sente bene”.

La decisione di trasferire Navalny non è stata notificata dal Servizio carcerario statale russo (FSIN) fino a lunedì mattina e una dichiarazione rilasciata dallo stesso diceva che aveva accettato di prendere la terapia vitaminica.

Lipzer ha detto di non aver avuto abbastanza tempo con il suo cliente per confermarlo: “Lo stavano cercando prima del nostro incontro per un periodo più lungo di quanto durasse il nostro incontro. Era arrabbiato per questo. Quindi, non abbiamo potuto discutere di nulla, tranne che per un evento da lui. “

La dichiarazione del servizio penitenziario afferma che le condizioni di Navalny sono state “soddisfacenti”. Ma il medico del leader dell’opposizione, il dottor Yaroslav Ashekhmin, ha detto sabato che i risultati dei test forniti dalla famiglia hanno mostrato che Navalny aveva livelli di potassio molto alti, che potrebbero portare all’arresto cardiaco, oltre a livelli elevati di creatinina. che indicano una scarsa funzionalità renale.

READ  La Turchia convoca l'ambasciatore americano dopo la dichiarazione sul "genocidio" armeno | Notizie di Joe Biden

“Il nostro paziente può morire in qualsiasi momento”, ha detto in un post di Facebook.

Le notizie sul suo rapido deterioramento della salute hanno suscitato indignazione internazionale e hanno chiesto alle autorità russe di fornire un’adeguata assistenza medica a Navalny, il convinto oppositore del presidente Vladimir Putin. Sulla scia della notizia, i ministri degli esteri dell’Unione Europea stavano valutando la strategia del blocco nei confronti della Russia.

Il segretario stampa della Casa Bianca Gene Saki ha chiesto il suo rilascio e “dovrebbe essere trattato umanamente”, aggiungendo che il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Jake Sullivan ha discusso il caso Navalny con Nikolai Patrushev, capo del Consiglio di sicurezza russo.

“Ciò che accade al signor Navalny sotto la custodia del governo russo è responsabilità del governo russo, e sarà ritenuto responsabile dalla comunità internazionale”, ha aggiunto.

Navalny è stato arrestato a gennaio al suo ritorno dalla Germania, dove ha trascorso cinque mesi a riprendersi dall’avvelenamento con un gas nervino incolpato del Cremlino – un’accusa respinta dai funzionari russi. Il suo arresto ha scatenato proteste di massa in tutta la Russia, nel più grande spettacolo di sfida degli ultimi anni. Poco dopo, un tribunale gli ha ordinato di scontare due anni e mezzo di carcere per una condanna per appropriazione indebita del 2014 che la Corte europea dei diritti dell’uomo ha ritenuto “chiaramente arbitrario e irragionevole”.

Navalny ha iniziato uno sciopero della fame per protestare contro il rifiuto di consentire ai suoi medici di visitare quando ha iniziato a soffrire di forti dolori alla schiena e perdita di sensibilità alle gambe. Il servizio carcerario ha detto che Navalny stava ricevendo tutto l’aiuto medico di cui aveva bisogno.

READ  La mamma cerca di uccidere i bambini esistenti che non vogliono indossare la maschera ", ILMETEO.it

In risposta alle notizie preoccupanti sulla salute di Navalny, la sua squadra ha indetto una manifestazione a livello nazionale mercoledì, lo stesso giorno in cui Putin dovrebbe pronunciare il suo discorso annuale sullo Stato della nazione. Secondo un sito web dedicato alle proteste, le manifestazioni erano previste in 77 città russe fino a mezzogiorno di lunedì.

In un comunicato, il ministero dell’Interno ha esortato i russi a non partecipare a raduni non autorizzati, citando i pericoli del Coronavirus e sostenendo che alcuni partecipanti “dalla mentalità sovversiva” potrebbero provocare disordini. Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto che la polizia considererà illegale qualsiasi protesta non autorizzata. In passato, le forze di sicurezza hanno disperso con la forza le manifestazioni.

In effetti, le autorità russe hanno innalzato il loro giro di vite contro gli alleati e i sostenitori di Navalny a un nuovo livello. La scorsa settimana, la Procura di Mosca ha presentato una petizione al tribunale per classificare la Fondazione anticorruzione Navalny e la sua rete di uffici regionali come gruppi estremisti.

I difensori dei diritti umani affermano che se ciò accadrà, sia la fondazione che gli uffici regionali saranno banditi, paralizzando le loro operazioni, e coloro che lavorano per entrambi potranno essere perseguiti. Anche donare denaro a gruppi – cosa che migliaia di russi hanno fatto regolarmente negli ultimi anni – diventerebbe un reato punibile con la reclusione.

Per ora, molti degli alleati di Navalny hanno respinto la mossa di trasferirlo all’ospedale della prigione in quanto insufficiente. Ivan Zhdanov, capo della Fondazione anticorruzione, ha scritto su Twitter che il trasferimento stava portando Navalny in “un’altra colonia torturata, solo con una grande struttura ospedaliera, dove vengono trasportati pazienti gravemente malati”.

La dottoressa Anastasia Vasilieva, presidente dell’Unione dei medici sostenuta da Navalny e il suo medico personale, ha osservato che “non era un ospedale in cui la diagnosi poteva essere determinata e (poteva) prescrivere un trattamento per le sue malattie”, ma piuttosto “una prigione in cui la tubercolosi è stato trattato. “

READ  Egitto: 11 morti e 98 feriti dopo che un treno è deragliato vicino al Cairo Notizie dal Medio Oriente

Ha nuovamente invitato la prigione per consentire a lei e ad altri medici di vederlo, ma Lebzer ha detto che i funzionari della prigione avevano informato Navalny che non gli sarebbe stato permesso di visitare medici “civili”.

Dal mese scorso, il politico sta scontando la pena in una colonia penale nota per le sue dure condizioni.

Navalny si è lamentato di essere stato privato del sonno perché le guardie lo hanno controllato ogni ora di notte e ha detto che ha sviluppato un forte dolore alla schiena e intorpidimento alle gambe entro poche settimane dal suo trasporto alla colonia. I funzionari della prigione hanno rifiutato le sue richieste di vedere un medico “civile” indipendente, e lo sciopero della fame è iniziato il 31 marzo.

In un messaggio satirico dal carcere venerdì, Navalny ha detto che le autorità avevano minacciato di dargli da mangiare con la forza “imminente” usando “una giacca legata e altri piaceri”.

Durante il fine settimana, il quotidiano francese Le Monde ha pubblicato una lettera a Putin firmata da dozzine di figure culturali – inclusi gli scrittori Salman Rushdie, Mario Vargas Llosa, la cantante Patty Smith e gli attori Benedict Cumberbatch e Christine Scott Thomas – esortandolo a concedere l’accesso a Navalny. Per un’adeguata assistenza medica.

Lunedì, il Commissario per i diritti umani del Consiglio d’Europa, Dunia Mijatovi, ha ribadito le sue richieste per il rilascio di Navalny e “pieno accesso alle cure mediche alla luce del suo grave deterioramento della salute”.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x