Quanto sono bravi gli avversari dell’Irlanda?

Mentre la Repubblica d’Irlanda ha ottenuto una vittoria in questa stagione internazionale, l’Ungheria ha subito solo una sconfitta, 3-2 in casa contro la Russia nella Nations League.

A parte questo, è stato facile con Marco Rossi, l’italiano che ha preso il comando tre anni fa.

Rossi ha guidato l’Ungheria al Gruppo A della Nations League ma anche alle finali del Campionato Europeo, che è enorme, soprattutto perché Budapest è una delle città ospitanti: il Portogallo ospita il 15 giugno e la Francia il 19 giugno.

L’allenatore dell’Ungheria Marco Rossi risponde durante la partita della fase a gironi della UEFA Nations League tra Serbia e Ungheria allo stadio Rajko Metik l’11 ottobre 2020 a Belgrado, Serbia. Foto: Srdjan Stevanovic / Getty Images

Il suo assistente, Zoltan Gera, ha trascorso 10 anni nel calcio inglese dal 2004 al 2014, giocando al fianco di Damien Duff al Fulham.

La loro stella, il centrocampista ventenne Dominic Zuboszlai, che ha segnato il gol decisivo nei tempi regolamentari contro l’Islanda negli spareggi, salterà la fase finale per infortunio, un duro colpo per le loro speranze di qualificazione dal Gruppo C sotto Rossi. .

L’Ungheria gioca un sistema 3-5-2, guidata dal veterano attaccante Adam Szalay del Mainz 05.

Ungheria vs Irlanda
Adam Szalay di Ungheria guarda durante la partita di qualificazione della Coppa del Mondo del Qatar 2022 tra San Marino e Ungheria allo stadio di San Marino il 28 marzo 2021 a Serravalle, in Italia. Foto: Jonathan Muskrupp/Getty Images

Il portiere Peter Gulacsi ha trascorso cinque anni al Liverpool senza giocare una partita in prima squadra.

Ha aiutato l’RB Lipsia a raggiungere le semifinali di Champions League nel 2020.

Mentre la sua ultima partecipazione alla Coppa del Mondo risale al 1986, l’Ungheria ha raggiunto le finali della Coppa delle Nazioni europee per la seconda volta consecutiva. Nel 2016, ha perso 4-0 contro il Belgio nello stesso giorno in cui l’Irlanda ha perso 2-1 contro la Francia.

Il portiere Peter Gulacsi ha trascorso cinque anni al Liverpool senza giocare una partita in prima squadra. Foto: Andrew Surma/NurPhoto via Getty Images

Gli ungheresi attuali sono una buona, se non grande squadra – almeno non paragonata agli “uomini forti ungheresi” degli anni ’50, che vinse 42 partite su 50 e ne perse solo una – nella finale dei Mondiali del 1954.

READ  Robert Lewandowski celebra il permesso dell'Inghilterra con uno spettacolo emozionante del Bayern Monaco

Vinsero l’oro alle Olimpiadi del 1952 e 1956, diventando la prima squadra a battere l’Inghilterra a Wembley (6-3) e la prima squadra a sconfiggere l’Unione Sovietica in casa (1-0).

Hanno anche sconfitto l’Inghilterra 7-1 a Budapest nel maggio 1954, che rimane la più grande sconfitta dell’Inghilterra.

Incredibilmente, i loro attaccanti Ferenc Puskas e Sandor Kochis hanno segnato 159 gol insieme.

La partita di questa sera si svolgerà allo stadio da 14.000 posti, intitolato a Ferenc Szoza che ha segnato 18 gol in 24 partite con la nazionale tra il 1942 e il 1956 e 393 gol in 462 partite con la sua unica squadra, l’Ojipest Doza.

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x