Quasi 400 animali infettati dall’influenza aviaria nello chalet della fattoria di Leicester

Un agricoltore locale ha detto che poco meno di 400 capi a lui affidati sono stati colpiti dall’epidemia di influenza aviaria.

Jim Lester, proprietario del Lester’s Farm Chalet, afferma di aver appreso per la prima volta di una “mortalità insolita” in un pollaio lo scorso dicembre. Dice che hanno immediatamente segnalato la situazione ai veterinari locali, con l’autopsia in corso. Alla fine, la Canadian Food Inspection Agency ha rilevato le indagini e ha confermato la presenza del virus dell’influenza aviaria nell’allevamento il 21 dicembre.

Lister afferma che il virus ha colpito solo i polli e, sebbene alcuni siano sopravvissuti, l’impatto è stato devastante.

Dice che alcuni sono sopravvissuti e si sono ripresi, ma per grande cautela, tutti gli animali piumati sulla proprietà sono stati sequestrati e distrutti dalla CFIA.

Per ora, dice Lister, stanno rispettando le restrizioni di quarantena della CFIA, che interessano solo le aree dei fienili e dei cortili. Sebbene al momento non ci siano animali piumati nella proprietà, dice che hanno in programma di allevare uccelli nella fattoria in futuro.

Alla domanda sull’impatto dell’epidemia sull’approvvigionamento alimentare, Lister ha affermato che il problema è diventato globale.

Dice che vorrebbe essere “molto ottimista” che questo sarà l’unico caso di influenza aviaria in un ambiente agricolo, ma che è un virus che sta circolando in più di 40 paesi. Non solo influenzerà il modo in cui viviamo, ma cambierà il modo in cui produciamo il cibo.

READ  Prossima passeggiata spaziale per la NASA venerdì. Ecco come guardare

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x