Rapporto: Francia e Germania hanno venduto armi alla Russia dopo il conflitto in Crimea

Mentre la Germania deve affrontare critiche per la sua riluttanza a inviare armi in Ucraina, un rapporto afferma che Francia e Germania hanno inviato milioni di dollari in armi alla Russia che probabilmente saranno usate contro l’Ucraina.

Un quotidiano britannico ha riferito che l’equipaggiamento militare, inclusi missili, pistole e missili, è stato inviato al regime di Putin nonostante l’embargo sulle armi imposto alla Russia dopo il conflitto in Crimea del 2014.

Leggi anche nelle foto: Quanto è letale il missile Sarmat “Satin-2” russo con capacità nucleare?

Secondo quanto riferito, la Commissione europea ha colmato la lacuna nella politica di embargo sulle armi. Il rapporto affermava che la Germania ha difeso la sua decisione poiché la Russia ha confermato che era destinata a un uso civile tra segnalazioni di ambiguità sulla politica di embargo sulle armi dell’UE contro la Russia.

Il rapporto afferma che le società francesi hanno anche inviato termocamere ai carri armati russi, compresi i sistemi di navigazione per aerei da combattimento.

Guarda: la Francia invia artiglieria pesante in Ucraina

L’Unione Europea si è mossa per limitare le esportazioni di articoli a duplice uso verso la Russia dopo aver invaso l’Ucraina a febbraio. Da allora l’Unione Europea e gli Stati Uniti hanno annunciato sanzioni ad ampio raggio contro il regime di Putin che prendono di mira il settore finanziario e di altro tipo nel tentativo di danneggiare l’economia russa.

Il rapporto affermava che anche l’Italia, il Regno Unito, l’Austria, la Bulgaria e la Repubblica Ceca hanno inviato armi alla Russia dopo aver annesso la Crimea dall’Ucraina nel 2014.

READ  Italia: una società italiana su dieci è guidata da immigrati

Nel frattempo, la Germania ha annunciato di aver raggiunto un accordo con i paesi europei per l’invio di armi in Ucraina.
Il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha difeso la mossa del suo governo di non inviare armi a Kiev, dicendo che semplicemente non aveva scorte sufficienti.

(con input da agenzie)

Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x