Record interessante Max Verstappen vuole sbarazzarsene

I dischi sono una cosa divertente. È sempre bello avere il tuo nome accanto a un record nei libri di storia della Formula 1, anche se non tutto è fantastico, come Max Verstappen può dimostrarti.

Il Circo di Formula 1 è arrivato al secondo round della stagione 2021 e al primo round in Italia sul circuito di Imola (San Marino), il famigerato Gran Premio di Imola.

No, il nome completo della gara del fine settimana non verrà menzionato perché, francamente, è eccessivo. Ma in ogni caso.

Il pilota principale della Red Bull, Max Verstappen, cercherà di correggere il fallimento suo e della sua squadra di vincere il round inaugurale in Bahrain tre settimane fa, ma Verstappen potrebbe voler dimenticare la sua storia di Formula 1 in Italia.

Verstappen è un detentore del record e aumenterà, ma quel record vorrà cambiare e velocemente.

Il 23enne olandese potrebbe non pensare a quel record, ma la sua fortuna da tre tour italiani durante la stagione 2020 lo ha portato sotto i riflettori. Record come questo non sono una grande preoccupazione. Per la maggior parte sono solo acqua dal dorso dell’anatra, ma diventano sempre più rumorosi se continuano a premere.

Verstappen ha iniziato la sua carriera in Formula 1 nel 2015. Dal 2015 al 2019, Monza ha tenuto il Gran Premio d’Italia, con il Mugello e Imola (San Marino) che hanno ospitato anche gare durante la stagione 2020. Onestamente, Verstappen non ha mai programmato per l’Italia.

Facciamo i conti qui: sei jackpot a Monza e uno a Mogilo e Imola. Otto tour in Italia. O sette in Italia e uno a San Marino?

A destra, Monza 2015, con Verstappen in Toro Rosso. Nessun punto è arrivato nell’occasione, visto che ha tagliato il traguardo al dodicesimo posto, cosa del tutto normale per la Toro Rosso. Il 2016 è il momento in cui inizia la delusione italiana. Pilota Red Bull a tutti gli effetti A questo punto Verstappen ha concluso una gara davvero dimenticata, soprattutto per i fan, al settimo posto.

READ  Resti umani sul campo a Firenze, altro orrore: la terza valigia, questa volta una vittima femminile

La lussuria è persistita nel 2017 per molteplici ragioni. Una vivace sessione di prove ha visto alcuni giri impressionanti, in particolare dai piloti Red Bull, Verstappen e Daniel Ricciardo, poi il debuttante Williams Lance Stroll.

Tuttavia, in quella che oggi è nota come la solita modalità “Red Bull a Monza”, entrambi i piloti sapevano che in gara avrebbero ricevuto penalità sulla griglia del motore. Di conseguenza, sono stati rigettati nella rete. In tutta franchezza, solo quattro piloti hanno iniziato il Gran Premio dove si sono qualificati.

Ciò significa che è necessario un combattimento pulito per proteggere i punti critici. Ma tutto è precipitato giù per la collina molto presto. Inizialmente, Verstappen si è trovato di fretta con Felipe Massa che ne prendeva uno.

La pressione di Massa combinata con una mossa rischiosa di Verstappen ha portato a un contatto inevitabile alla prima e alla seconda curva, causando un buco anticipato per Verstappen. Alla fine, è stato in grado di salvare un punto finendo 10 ° in un altro round dimenticato.

Il 2018 è stato positivo, in quanto ha accolto il miglior risultato di Verstappen in Italia. Era solo il quinto, ma ehi, il miglior punteggio è il miglior punteggio. È stato un tour poco entusiasmante che ha avuto un evento straordinario tra Verstappen e Valtteri Bottas, di nuovo al primo round.

Alla prima curva, la Red Bull si è mossa a sinistra in frenata, apparentemente per schiacciare il pilota della Mercedes, provocando attrito. Questa azione ha portato la FIA a distribuire un calcio di rigore a Verstappen. Ha finito per attraversare la serie di vittorie al terzo posto, ma la penalità di cinque secondi lo ha perso di due posizioni.

READ  "Ho fatto brutti errori" - Il terzino sinistro del Manchester United Shaw ammette di aver perso la speranza dopo aver chiamato l'Inghilterra

Il 2019 ricorda la gigantesca battaglia tra Lewis Hamilton e Charles Leclerc, per la gioia di Tifosy. Lontano dalla vetta, Verstappen ha lottato di nuovo. Un altro calcio di rigore di “Red Bull a Monza” ha lasciato Verstappen al 19 ° posto. E un fallo si è verificato alla prima curva, ancora una volta, questa volta nel primo giro.

È stato uno strano scontro di Verstappen per non dire altro. Era diffidente ma sembrava indulgere a velocità sub-ideali nella sua prima auto meccanica mentre 20 vetture larghe tentavano e ostacolavano il traffico. Verstappen ha cercato di evitare Sergio Perez proprio davanti a lui, segnare la sua ala anteriore e poi salutare il muro alla sua sinistra. Anche in questo caso Verstappen ha bisogno di riparazioni alla sua vettura dopo il primo giro, finendo all’ottavo posto.

Poi è arrivato il 2020. Se pensavi che la sua fortuna italiana non potesse peggiorare, mi sbagliavo. Una brutta partenza dalla quinta posizione in griglia a Monza ha lasciato la Red Bull bloccata dietro una Mercedes a Bottas in un ingorgo molto veloce ed estremamente costoso, dove le vetture non possono inseguirsi senza surriscaldarsi. Non sorprende che l’RB16 di Verstappen si sia surriscaldato, portando alla fine della sua corsa.

Poi è arrivato il Mugello. L’aggressivo sforzo in qualifica per il terzo posto ha lasciato Verstappen a guardare avanti, poiché ha mostrato un ritmo forte per tutto il fine settimana per combattere due vetture Mercedes. Tuttavia, il suo calvario ha colpito di nuovo l’Italia. Un problema sulla rete ha reso Verstappen e la sua squadra deboli e portatili, anche se il team Red Bull credeva di aver fatto ancora una volta miracoli in un breve periodo di tempo.

READ  L'imposta sui pacchi San Marino Unified Measure E è appena sotto la maggioranza dei 2/3 - Whittier Daily News

ma inutilmente. Un buon inizio di Verstappen lo ha visto muoversi rapidamente verso l’alto prima di ritirarsi rapidamente, poiché le meraviglie della Red Bull non hanno avuto successo. L’acuta mancanza di forza in mezzo al branco lo ha lasciato dirigersi verso la seconda curva stretta, e poi ha avuto un incidente alle spalle, lasciandolo bloccato nella ghiaia. Verstappen scontroso e un altro DNF – non una ricetta conveniente.

Tuttavia, è solo peggiorato. Questo sarà probabilmente il più colpito: il Gran Premio di Imola 2020 o il Gran Premio dell’Emilia Romagna 2020. qualunque cosa.

Verstappen si è schierato di nuovo in griglia al terzo posto e, con una forte velocità di gara, il risultato migliore sembrava essere nelle carte. Dopo aver inizialmente sorpassato Hamilton prima di scendere infine al terzo posto a causa di differenze strategiche e di una safety car virtuale, la Red Bull stava inseguendo Bottas al secondo posto prima che la Mercedes corse ampia a Revatza, consentendo a Verstappen di sorpassare.

Ma la sfortuna colpì di nuovo. Subito dopo aver ottenuto il secondo posto, La gomma posteriore sinistra di Verstappen ha lasciato la gara Vai alla chicane di Villeneuve, in effetti in modo simile alle origini del nome dell’angolo, anche se Gilles lo chiama un po ‘meglio. Verstappen era in ghiaia con tre ruote – un’altra Italia si è ritirata.

Tre round italiani nel 2020, tre gare DNF. Questo tipo di corsa non può ripetersi in questa stagione, anche con solo due gare nel Paese. Soprattutto in questa stagione, Verstappen e il team non possono permettersi tali risultati con scontri apparentemente serrati contro Hamilton e Mercedes. Le sue fortune dovranno cambiare rapidamente in modo che Hamilton non possa assicurarsi una differenza tra sé e la classifica, e inizierà questa settimana a Imola.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x