Rover Curiosity su Marte scatta un selfie con Monte Merko

Mentre il carro della perseveranza testa le sue ruote nel cratere Jezero prima che inizi effettivamente il suo viaggio su Marte, il rover Curiosity è stato impegnato a scattare selfie di un’interessante formazione rocciosa.

Perseverance, atterrando il 18 febbraio, si prepara Abilità dell’elicottero Compie il suo primo volo su Marte ad aprile. Fino all’arrivo della tenacia, Curiosity era l’unico rover attivo su Marte.

I due rover, che distano 3.700 chilometri (2.300 miglia) sulla superficie di Marte, stanno esplorando aree molto diverse.

Perseveranza cercherai segni di antica vita microbica sul fondo del Lago Secco e del delta del fiume Jezero Crater.

The Curiosity ha scalato costantemente la Sharp Mountain, alta quasi cinque chilometri, che si trova nel mezzo del Gale Crater, dal 2014.

All’inizio di questo mese, il 16 e 26 marzo, Curiosity ha scattato 60 foto con il suo braccio robotico e 11 foto con un Mastcam di una formazione rocciosa chiamata “Mont Mercou”. Questo soprannome è stato preso in prestito da una montagna nel sud-est della Francia vicino al villaggio di Nontron.

L’affioramento è alto più di sei metri (20 piedi) e può essere visto a sinistra del rover. Curiosity ha utilizzato la sua trivella per catturare un campione di rocce vicino alla formazione, che gli scienziati hanno chiamato Nontron. È il trentesimo campione che Curiosity ha raccolto finora.

Le orbite orbitanti di Marte hanno scoperto un minerale argilloso chiamato nontronite, che è stato trovato vicino all’attuale Nontron sulla Terra, all’interno di questa regione sulla superficie marziana.

Curiosity ha utilizzato la punta del trapano per trasformare il campione in polvere, che è stata poi inserita in alcuni degli strumenti del rover. Gli scienziati possono analizzare i dati degli strumenti del rover per saperne di più sulla formazione rocciosa nell’area. Questi dettagli potrebbero fornire una finestra sul passato di Marte.

READ  Fossili: gli scienziati hanno scoperto antichi resti di SKUNK in Cile 74 milioni di anni fa

Quest’area è di particolare interesse per i ricercatori perché rappresenta una transizione nelle rocce da una regione ricca di fango a una regione ricca di solfati – e questo potrebbe spiegare agli scienziati perché Marte si sia trasformato da un pianeta potenzialmente abitabile miliardi di anni fa al deserto ghiacciato. è oggi.

Il rover Curiosity ha anche recentemente studiato per catturare un’immagine di nuvole su Marte, catturata con la corretta telecamera di navigazione.

“Quello che vedi qui non sono solo nuvole, sono nuvole marziane. Prenditi un momento della tua giornata per vedere il cielo di un altro mondo”, si legge in un tweet dall’account Curiosity.

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x