Salva un’orca morta su un’isola al largo della costa della Columbia Britannica

TORONTO – Un’orca morta arenata sulla costa di un’isola dell’Alaska vicino alla Columbia Britannica è stata salvata con l’aiuto di funzionari della fauna selvatica e dell’equipaggio di una nave di passaggio.

La NOAA Fisheries, l’agenzia federale degli Stati Uniti responsabile per la conservazione marina, ha ricevuto notizie da un’orca arenata giovedì intorno alle 9:00 dopo che una nave privata ha avvistato una balena nelle vicinanze. La balena è rimasta bloccata su una spiaggia rocciosa sul lato orientale del Prince of Wales, situata nell’Alaska Panhandle vicino alla costa della British Columbia, ha detto a CTVNews.ca la portavoce della NOAA Fisheries, Julie Fair, domenica.

A quel tempo, la balena di sei metri era a circa 1,5 metri sopra la linea di marea. L’alta marea era prevista intorno alle 17:30. La balena ha anche vocalizzato per tutto il tempo in cui è rimasta incagliata e altre orche sono state avvistate nelle vicinanze.

“Gli esperti di mammiferi marini della NOAA Fisheries hanno deciso di adottare un approccio attendista, con la speranza che con la prossima marea, l’orca potesse galleggiare di nuovo ed essere in grado di lasciare la zona costiera”, ha detto Fahr.

Nel frattempo, la National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) ha permesso all’equipaggio della nave di pompare acqua di mare nella balena per mantenere la balena bagnata e tenere lontani gli uccelli fino all’arrivo dei soldati della fauna selvatica dell’Alaska e di un ufficiale della National Oceanic and Atmospheric Administration ( NOAA).

La marea ha cominciato ad apparire intorno alle 14:00 e alle 15:00 la marea era salita abbastanza da permettere alla balena di galleggiare.

READ  In Bosnia, otto giovani sono stati trovati assassinati e soffocati alla festa di Capodanno

“(Il nostro ufficiale e i nostri soldati) hanno detto che all’inizio si muoveva un po’ lentamente e si è informata un po’ prima di nuotare via”, ha detto Veer.

Con l’aiuto dei ricercatori di Fisheries and Oceans Canada, l’orca è stata identificata come T146D, l’orca di 13 anni di Bigg proveniente dalla “Transiting West Coast”.

Alcuni osservatori sui social media hanno ipotizzato che la balena potrebbe essere stata arenata dal terremoto di magnitudo 8,2 che ha scosso parti dell’Alaska mercoledì, ma Fair afferma che non ci sono prove che il terremoto abbia avuto alcun ruolo.

“Il terremoto è stato a mille miglia di distanza nelle isole Aleutine, e questa deriva si è verificata nel sud-est dell’Alaska”, ha detto Fair. “Le catene vive di balene, comprese le orche assassine, sono insolite ma accadono di tanto in tanto”.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x