San Marino è diventato il paese più giovane a vincere una medaglia olimpica

TOKYO — San Marino ha aspettato 61 anni per la sua prima medaglia olimpica, arrivata giovedì. Poi ha aspettato due giorni per il giorno successivo.

San Marino non è un forte centro di atletica leggera. Gli appassionati di sport li conoscono soprattutto per le loro incursioni nelle qualificazioni di calcio europee, dove perdono sempre, spesso con punteggi come 9-0.

Ma San Marino ora ha un vantaggio sportivo positivo. Con una popolazione di circa 30.000 abitanti, è il paese più piccolo a vincere una medaglia olimpica, superando le Bermuda (70.000 persone).

San Marino ha gareggiato per la prima volta alle Olimpiadi del 1960, quando un gruppo di nove atleti di ciclismo, tiro a segno e wrestling non si è mai classificato più in alto di 16.

Nel 2012, sembrava che Little Earth avesse finalmente messo le mani sull’argento o sul bronzo. Nella sparatoria trap femminile, Alessandra Pirelli ha concluso in parità a tre per il secondo posto. Sfortunatamente, ha perso ai rigori e quindi è arrivata quarta nelle peggiori posizioni olimpiche.

Pirelli non ha vinto una medaglia nel 2016, ma quest’anno è tornato. Giovedì, ha nuovamente raggiunto la finale di tiro al piattello, ma questa volta ha segnato abbastanza obiettivi da guadagnare una medaglia di bronzo, la prima per la sua nazione.

Bertie è un avvocato oltre ad essere un tiratore. Alla domanda sulla probabile reazione dei suoi colleghi, ha risposto: “Gli avvocati sono persone gelose, quindi probabilmente non direbbero nulla su di lei”.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x