― Advertisement ―

spot_img
HomescienceSatellite EarthCARE per esplorare come le nuvole influenzano il clima

Satellite EarthCARE per esplorare come le nuvole influenzano il clima

Questo articolo è stato rivisto secondo Science Processo di modifica
E Politiche.
Editori Sono state evidenziate le seguenti caratteristiche garantendo al tempo stesso la credibilità del contenuto:

Verifica dei fatti

Un'agenzia di stampa rispettabile

Correzione di bozze

Gli scienziati affermano che la nuvola potrebbe proteggere la Terra dalle radiazioni solari o intrappolarla come una coperta.

× Vicino

Gli scienziati affermano che la nuvola potrebbe proteggere la Terra dalle radiazioni solari o intrappolarla come una coperta.

Le nuvole contribuiranno a rinfrescare o riscaldare il nostro mondo nei prossimi anni? Il satellite EarthCARE verrà presto lanciato in una missione per scoprirlo, con l’obiettivo di indagare il ruolo che le nuvole potrebbero svolgere nella lotta contro il cambiamento climatico.

Il lancio della collaborazione tra l'Agenzia spaziale europea e l'agenzia spaziale giapponese JAXA è previsto martedì su un razzo SpaceX Falcon 9 dalla base di Vandenberg in California.

Il satellite da due tonnellate orbiterà a circa 400 chilometri (250 miglia) sopra la Terra per tre anni, costruendo un quadro completo di quei cirri sopra le nostre teste.

“Sono uno dei principali responsabili dei cambiamenti climatici, e uno dei meno compresi”, ha detto all'AFP Dominique Gilleron, capo della Divisione Progetti di Osservazione della Terra dell'ESA.

Le nuvole – dai cumuli e cirri ai cumulonembi – sono un fenomeno vario e complesso.

Gilliron ha spiegato che la sua composizione dipende dalla sua posizione nella troposfera, che è lo strato più basso dell'atmosfera terrestre.

La troposfera inizia ad un'altitudine di circa otto chilometri (cinque miglia) sopra le regioni polari, ma inizia vicino all'equatore ad un'altitudine di circa 18 chilometri (11 miglia). Ciò significa che le nuvole influenzano il clima in modo diverso a seconda della loro altitudine e latitudine.

Ad esempio, i cumuli bianchi e luminosi, costituiti da gocce d'acqua, si trovano molto bassi e agiscono come un ombrello, riflettendo la radiazione solare nello spazio e raffreddando l'atmosfera.

In alto, sottili nubi fatte di cristalli di ghiaccio lasciano passare la radiazione solare, riscaldando il nostro mondo.

Gilleron sostiene che i cirri intrappolano il calore come una “coperta”.

Ombrello o coperta?

Comprendere la natura delle nuvole è diventato molto importante, ha affermato Simonetta Celli, responsabile dei programmi di osservazione della Terra dell'ESA.

Ha detto in una conferenza stampa che EarthCARE diventerà il primo satellite a misurare la distribuzione verticale e orizzontale delle nuvole.

Due strumenti satellitari illumineranno le nuvole per esplorarne le profondità.

Lo strumento lidar utilizzerà un impulso laser per misurare sia le nuvole che gli aerosol, che sono piccole particelle nell’atmosfera come polvere e polline o inquinanti emessi dall’uomo come fumo o cenere.

Gilleron ha spiegato che gli aerosol sono i “preindicatori” delle nuvole.

Il radar del satellite penetrerà tra le nuvole per misurare la quantità di acqua che contengono.

Monitorerà anche la velocità con cui le nuvole si muovono attraverso l'atmosfera, in modo simile al modo in cui il radar aiuta la polizia a catturare le auto in corsa.

Gli altri strumenti del satellite misureranno la forma e la temperatura delle nuvole.

Tutti questi dati creeranno la prima immagine completa delle nuvole dal punto di vista satellitare.

L’Agenzia spaziale europea ha affermato che la comunità scientifica attende con impazienza queste informazioni in modo da poter aggiornare i modelli climatici che stimano quanto velocemente il nostro mondo si riscalderà.

Pertanto, la quantità di radiazione solare che supera le nuvole della Terra può essere cruciale per comprendere e mitigare l’impatto del riscaldamento globale causato dall’uomo.

La missione mira a scoprire “se l'attuale effetto delle nuvole, che al momento sono piuttosto fredde – la tettoia supera la coltre – diventerà più forte o più debole”, ha detto Gilleron.

Questa tendenza è diventata più difficile da prevedere, poiché il riscaldamento globale ha cambiato la distribuzione delle nuvole.

“EarthCARE viene lanciato in un momento più importante rispetto a quando è stato lanciato nel 2004”, ha affermato Chili.

READ  Quanto velocemente fai colazione dopo il risveglio? Abbiamo chiesto agli esperti di perdita di peso