Sconfitta Gibilterra da San Marino 61-47

Gibilterra ha dato il via martedì alla sua campagna per il FIBA ​​Small Nations Championship contro San Marino.
L’ultimo confronto di Gibilterra con San Marino si è concluso con una sconfitta, sottolineando che questo confronto non è stato facile per Gibilterra. Era destinato a rivelarsi una partita ferocemente combattuta sin dall’inizio.
Gibilterra in particolare ha incluso un fenomeno alquanto bizzarro con il veterano Sam Buxton nelle ultime settimane ossessionato dalle notizie nel basket su altri problemi.
Non è stato solo uno degli assistenti nelle partite della nazionale di Gibilterra contro il Galles, ma è stato anche lo sponsor principale / organizzatore della DMX Pro League che si svolgerà a Gibilterra verso la fine di luglio.
Proprio questa settimana, il signor Buxton è stato annunciato come il nuovo presidente dell’Al Jazeera Basketball Club, dove ha giocato per diverse stagioni.
La sua presenza alla Corte di Gibilterra non era sorprendente. La sua esperienza da veterano lo ha reso un giocatore inestimabile per una squadra che include un notevole mix giovanile.
Un altro fatto degno di nota è il basso numero di giocatori stranieri con cui Gibilterra ha viaggiato. Con solo Garcia Tejon nei loro ranghi, il resto erano giocatori nostrani, molti dei quali sono saliti di grado e non hanno assunto ruoli da alcuni dei giocatori veterani visti in passato. Le regole FIBA ​​consentono agli stranieri di giocare per squadre di piccoli paesi purché soddisfino i requisiti necessari.
La prima partita offensiva di Gibilterra è arrivata attraverso il giovane Rodriguez che ha colto con sicurezza l’opportunità di andare avanti e provare a giocare a basket. Finisce con tiri liberi e primi punti per Gibilterra.
San Marino ha risposto con tre punti e poi ha raccolto un rimbalzo difensivo per aggiungere altri due punti al suo bottino per avanzare rapidamente 5-1.
Una consegna tempestiva di Yome ha preparato Garcia per i prossimi due punti per Gibilterra, che hanno risposto con un rapido respiro. Ma San Marino li ha comunque incontrati e ha aggiunto altri due gol per aumentare il vantaggio sul 9-3 prima che Gibilterra rispondesse.
Gibilterra si è trovata in una situazione simile alle sue partite con il Galles quando non è stato in grado di segnare per un po ‘e ha perso il suo incontro di rimbalzo. Anche se mantengono il loro slancio in avanti. San Marino è stato lento ad approfittarne.
A tre minuti dalla fine del primo quarto, Elevite ha avuto l’occasione di ridurre il divario a un punto, ma non ha trasformato il suo tiro di punizione con il punteggio di 12-10 per San Marino.
Buxton doveva perdere momenti su calcio d’angolo dopo quello che avrebbe pareggiato la partita quando i palloni veloci di Gibilterra hanno eliminato San Marino.
Ma è stato San Marino ad aumentare il suo bottino prima che Gibilterra aggiungesse un punto con un tiro di punizione.
Il primo quarto è terminato 18-11 in favore di San Marino.
Gibilterra ha iniziato il secondo quarto con risultati migliori nel rimbalzo offensivo, ma non è stato in grado di trarne vantaggio.
I primi tre minuti del quarto non hanno visto punti extra aggiunti al tabellone da nessuna delle due parti. Gibilterra ha segnato il primo punto con un tiro di punizione. Garcia Tejon ha aggiunto altri due gol al suo bottino quando Gibilterra ha chiuso la differenza mantenendo gli avversari senza essere in grado di segnare nei primi cinque minuti dei quarti di finale.
Elevate avrebbe dovuto zoppicare cinque minuti prima del restante quarto, il che ha suscitato qualche preoccupazione all’inizio.
Rodriguez ha ridotto la differenza a soli due punti quattro minuti prima della fine del quarto prima che San Marino aggiungesse finalmente i suoi primi due punti del quarto.
Riaccendendo i suoi tiri liberi, Rodriguez ha ridotto il vantaggio di due punti sul 20-18. San Marino ha risposto alzando la differenza a quattro punti in quanto Gibilterra è stato penalizzato in difesa.
Il secondo quarto è stato il 24-18 di San Marino a Gibilterra quando San Marino ha approfittato degli errori di Gibilterra per trasformare le possibilità.
San Marino ha vinto un totale di 29 rimbalzi contro i 18 di Gibilterra durante la prima metà della partita. Con Gibilterra che rallenta anche nelle transizioni, cinque contro 11 per San Marino.
A due minuti dall’inizio del terzo quarto, San Marino ha aggiunto i primi due punti al tabellone prima che Gibilterra rispondesse con uno dei suoi. Il divario ora è aumentato a sette punti, poi nove in pochi secondi.
Elevitti è tornato in campo dopo un po’ di riposo e cure per gli errori accumulati in entrambi i campi. San Marino ha consolidato il suo vantaggio sul 33-22 a cinque minuti dal terzo quarto da giocare.
Con solo un tasso di successo del 16% in due tentativi di conversione contro il tasso di conversione di San Marino del 39%, Gibilterra sembrava perdere terreno poiché San Marino era in vantaggio 35-24 e sembrava fiducioso nelle pause.
Il quarantatreenne Rashi ha aggirato la difesa di Gibilterra per segnare i due punti successivi.
San Marino ha mantenuto il suo slancio portandosi in vantaggio di quindici punti. Sono anche avanzati nelle statistiche con un fatturato migliore, accumulando il doppio dei rimbalzi e raddoppiando gli assist di Gibilterra a soli due minuti dalla fine del terzo quarto.
Tuttavia, la partita si è rivelata un gol basso poiché San Marino ha guidato l’efficacia di Gibilterra sotto il canestro.
Con San Marino che cresceva in fiducia e trasformava i suoi tre punti, il terzo quarto sarebbe terminato 45-29. Garcia Tejon ha segnato un tre straordinario sull’ultima campana di Gibilterra.
Quattro punti veloci di Gibilterra all’inizio dell’ultimo quarto hanno ridotto il deficit e fornito una spinta alla fiducia all’inizio.
Gareggiando per il proprio tempo e giocando sul perimetro con passaggi veloci, San Marino ha creato la loro occasione per agguantare due punti. Tuttavia, Gibilterra ha risposto da sola.
Sul 47-37 San Marino reagisce con maggiore determinazione allungando il vantaggio sul 51-37 a cinque minuti dalla fine del match.
Con San Marino che guadagna terreno e fiducia, Gibilterra è stata colpita a quattro minuti dalla fine della partita. Garcia Tejon ha subito una lesione agli occhi che ha richiesto un trattamento.
Tuttavia, Gibilterra era determinato a provare a chiudere i 14 punti di differenza quando è entrato negli ultimi tre minuti. E riducendolo a nove punti, sono entrati in una fase di tattica ad alta pressione, che ha dato poco spazio agli avversari da cui giocare.
Ciò ha prodotto un certo successo quando hanno fermato San Marino ma si sono trovati di fronte a una difesa dura mentre avanzavano in attacco.
Il ritorno di Garcia Tejon e Buxton ha portato un po’ di peso e lunghezza in più in campo quando Gibilterra è entrata all’ultimo minuto con un vantaggio di otto punti sul 54-46.
San Marino ha trovato il suo ritmo nell’ultimo minuto, aggiungendo quattro punti al suo bottino e lasciando che Gibilterra trovasse 12 punti negli ultimi trenta secondi. Il loro guadagno di un punto è stato rapidamente annullato da un tiro libero.
San Marino ha aggiunto altri due gol per portare il punteggio sopra il sesto punto.
La partita è finita 61-47 per San Marino.

READ  La siccità nel nord Italia continua a peggiorare

squadra di Gibilterra

# 3 Callum Colros Center
# 7 Guardia di Jimmy McGrill
# 8 Nicholas Gracia Point Guard
# 10 Guardia di Andrew Yates
# 11 Centro Mohamed Elefti
# 12 Guardia diurna di Thomas
# 14 Attaccante di Ian Yates
# 15 Centro Christopher Graham a mezzogiorno
# 16 Centro Alejandro Garcia Tejon
# 22 Guardia del corpo di John Cassaglia
# 23 Guardia di Michael Rodriguez
# 33 Sam Buxton Power Striker
allenatori e personale

Allenatore Adam Casaglia
Francisco Javier

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x