Se anche il Milan non perde questo tempo significa che è il loro anno. Ma ora è arrivata l’Inter prima pagina

Altro 2-2 dopo quello casalingo contro il Parma, questa volta al Genoa, Ancora in cambio ed è ancora firmato dai difensori, prima Calabria E poi Calolo, Entrambi sono al primo gol in campionato. L’imbattibilità del Milan sta controbilanciando il record di almeno due gol in tutte le partite. Ma dietro ai rossoneri, anche l’Inter reagisce e continua a vincere e va sotto di uno. Con la differenza che l’Inter può contare sui suoi uomini migliori, intanto Il Milan soffre di fatica con un gran numero di giovani, mai in difficoltà senza Ibrahimovic in attacco e soprattutto senza Chiar in difesa., Perché è vero che Romanioli e Calolo stanno partecipando all’azione del 2-2 finale, ma entrambi hanno gravi responsabilità in occasione del duo Destro, ex che i tifosi rossoneri non hanno fatto rimpiangere. E così, ancora, Il Milan può e deve ringraziare Donnarumma, che alla fine evita la sconfitta con un fuoriclasse se non nell’ultima scamka.. Abbastanza per capirlo La squadra di Pioli va oltre i propri confini tecnici e occupazionali, Perché non può illudersi che tornerà sempre dopo aver concesso così tanti spazi agli avversari che combattono per salvarsi.

Delusion Dalot Assenza della persona ferita IbrahimovicE il Come ingranaggio e Bennacer, E dl Theo Hernandez Domenica ha pareggiato una doppietta contro il Parma. Al posto rilancia Pioli Dalot, il che, tuttavia, fa rimpiangere immediatamente il goleadeor, Perché non supera mai la metà del campo e siccome Liao non fa molto davanti a lui, il Milan spinge solo sulla fascia destra con Calabria molto attiva e glamour. Castillejo. Non basta però sfruttare anche una corsia perché i rossoneri hanno faticato a trovare spazio in mezzo, anche a causa di un attento controllo della LyragerE il Tempo a Ghiglione e Storaro Anche quell’accumulo dà una mano BJACA E un po ‘perché Kalhanoglu, Chi deve essere il centrocampista più offensivo dei rossoneri, è impreciso e ininterrotto come spesso fa. E poi Casey e Tonali Nel primo tempo la bruttezza è rara, il Milan tenta invano di attaccare mentre il Genoa si limita a giocare per una rimessa laterale.

READ  Il reggisella di Filippo Pozzato scatta indietro dopo aver evitato la collisione con il camion

Alcuni sentimenti – Venire Repic Non è riuscito a pungere da un lato, perché non è e non sarà il vice di Ibrahimovic e non lo sarà mai, quindi dall’altra gli attaccanti di Rosubli non si fondono in nulla. Shomorodov e destraSorprendentemente preferibile a Sakaka. 0-0 resiste senza passione per mezz’ora abbondante, e rischia solo due volte, entro un minuto quando destra Ruba tempo al goffo Kalolo, ma sfiora solo la colonna alla destra di Donnarumma e subito dopo quando Rebek si libera bene ma poi non è abbastanza inclinato a sinistra e Beren può sterzare senza problemi.

Doppio a destra – Le emozioni iniziate nel primo tempo a inizio ripresa sono raddoppiate, dopo la staffetta Pellegrini-Xipora, con un’altra domanda e risposta tra le due squadre, questa volta con tanti gol. Genoa sblocca e trova la funzione con Destro, Bravo a riconquistare una difficile bocciatura di Donnarumma in chiusura di Shomorodov, lasciata da sola la coppia Romanioli Kalolo. E subito dopo il Milan risponde con il miglior giocatore finora, il terzino Calabria Chi cerca e trova il risultato corretto da fuori area con la palla che scivola in angolo alla destra dell’innocente Beren. Tuttavia, per vincere ci vuole di più e poi sostituisce Bioli Castillejo (che non la gestisce bene) e Rebi مع con Saelemaeker e Hauge, per portare Leao in posizione d’attacco. Anche prima di sapere se questo passaggio ha funzionato, Tuttavia, il Genoa riesce a colpire una seconda volta, ancora una volta con Destro che anticipa il caso sempre più misterioso di Calolo. Un cross perfetto devia dal destro di Ghiglione, ed è bravo a sfruttare la libertà concessagli da Dalot.

READ  Calcio: L'italiano Mancini ha ammonito fisicamente contro Lituania e Vilnius

A tutta velocità – Ho dovuto ricaricare una seconda volta, Il Milan mostra tutti i limiti della sua personalità, prima della precisione, perché nessuno è in grado di guidare la squadra con un’idea a livello tecnico, o almeno qualche grido a livello caratteriale.. L’unico a gridare è Pioli che, a un quarto d’ora dalla fine, suona tutto su input Diaz Invece di Tonali. Mai sbilanciato, il Milan si lancia in avanti con forza di disperazione, puntando soprattutto sulla vitalità la scala, Il più stimolante di molti attaccanti.

Da Calolo Jeju Siccome il calcio è bello perché manca di logica, il pareggio rossonero è merito dei difensori che hanno spianato la strada al gol di Destro. Romanioli corregge un calcio d’angolo con un colpo di testa e Kalolo trova la palla 2-2 ai suoi piedi. Mancano ancora 11 minuti, recupero compreso, ma i rossoneri devono faticare per salvare il 2-2 di fila in rimonta perché solo uno Colossale deviazione di Donnarumma dalla new entry Skamka Evita la prima sconfitta della stagione. E se il Milan non ha perso neanche questa volta, vuol dire che è il loro anno. Anche se l’Inter si avvicina sempre di più.

tavolo

Genoa 2-2 Milan (primo tempo 0-0)

Marcatori: 2 ‘e 15’ a destra (G), 7 ‘avenue Calabria (M), 38’ avenue Calolo (M).

Ausiliari: 7’st Calhanoglu (M), 15’st Ghiglione (G), 38’st Romagnoli (M).

Genoa (4-4-2): Perrin; Goldaniga, Bani, Masiello, Pellegrini (1 ‘st Czyborra); Ghiglione, Sturaro (31 ‘st Behrami), Lerager, Pjaca (24’ st Melegoni); A destra (via Skamaka 31 ‘), Shomorodov (via Radovanovich 40’). Tutti. R. Maran.

Milan (4-2-3-1): Donnarumma; Calabria, Calolo, Romanioli, Dalot; Tonali (32 ‘st Diaz), Kessie; Castillejo (8 ‘st Saelemaekers), Calhanoglu, Leao; Rebec (8 ‘Street Hawg). Tutti. S. Pioli.

READ  3-5-2 confermato, c'è Verdi con Belotti

Verdetto: Dr. Ursato de Scio.

Ammonite: 18 ‘pt Pellegrini (G), 25’ pt Romagnoli (M); 7 ‘St. Castillejo (centro), 42’ St. Radovanovic (G).

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x