Sei Nazioni 2024: Lewis Lynagh fornisce un impatto immediato mentre l’Italia si comporta bene contro la Scozia

Sei Nazioni 2024: Lewis Lynagh fornisce un impatto immediato mentre l’Italia si comporta bene contro la Scozia
  • Scritto da Alistair Telfer
  • BBC Sport

Spiegazione video,

Sei Nazioni 2024: l’Italia sbalza la Scozia ottenendo la prima vittoria casalinga in 11 anni

Il debutto da gol di Lewis Lynagh nella rara vittoria casalinga dell'Italia al Sei Nazioni contro la Scozia ha segnato la fine di quattro settimane emozionanti per l'esterno, ma forse l'inizio di qualcosa di ancora più toccante per la nazione.

Sarà l’Inghilterra, l’Italia o l’Australia?

Questa è stata la domanda che circonda Lynagh – nato a Treviso, cresciuto a Londra e figlio della leggenda di Wallaby Michael – sin dalla sua stagione decisiva agli Harlequins, quando è stato protagonista del loro successo finale in Premier League nel 2021.

Nonostante sia stato convocato nel ritiro dell'Inghilterra più avanti nel 2021, non ha preso parte a partite internazionali e, nel febbraio di quest'anno, il 23enne ha segnalato l'inizio di un nuovo capitolo annunciando la sua partenza da Quins.

Lynagh ha scelto la Benetton nell'Italia, nativa di sua madre, dove suo padre Michael ha giocato dal 1991 al 1996.

Due giorni dopo il suo annuncio, l'esterno è stato nominato nella rosa dell'Italia, e poche settimane dopo gli Azzurri hanno vinto la prima partita casalinga da quando hanno battuto l'Irlanda nel 2013.

“Ha avuto delle settimane fantastiche”, ha detto l'ex ala dell'Inghilterra Chris Ashton al Six Nations Rugby Special. Ha aggiunto: “Per lui, fare la sua prima apparizione con la squadra, segnare una meta e ottenere una vittoria come questa contro la Scozia a Roma, è una buona settimana”.

L'esterno volante si è lanciato verso il potente calcio di Paolo Garbisi per segnare una meta nel secondo tempo prima di lanciare la palla in tribuna per segnalare il suo arrivo sulla scena internazionale.

La meta ha riempito lo Stadio Olimpico portando l'Italia a un passo dalla prima vittoria in 14 partite contro la Scozia.

Linagh emotivo Fece un cenno a suo padre Mentre scendeva la scalinata dell'Olimpico per incontrarlo dopo la partita, sua madre era raggiante da un orecchio all'altro.

“Li sto guardando adesso, mio ​​padre sta quasi piangendo”, ha detto Lynagh a ITV Sport dopo la partita.

“Non ho parole adesso: un tentativo e una vittoria, potrei ritirarmi.

“È qualcosa di grandioso a cui abbiamo lavorato tutta la settimana. C'era qualcosa nell'aria e sentivo che potevamo vincere”.

“L'Italia migliorerà”

Nessuno dei giocatori del 2013 rimane in squadra e questa è una nuova era per il rugby italiano sotto la guida dell'allenatore Gonzalo Quesada.

L'allenatore argentino è subentrato a Kieran Crawley dopo il pessimo percorso dell'Italia ai Mondiali, in cui è stata eliminata nella fase a gironi dopo aver segnato 96 punti per la Nuova Zelanda e 60 punti contro la Francia.

L'Italia ha concesso 22 tentativi al Sei Nazioni dello scorso anno e il suo posto nel torneo è ancora una volta in discussione.

Ma ne hanno fatti entrare solo 13 dopo cinque partite in questa stagione, poiché Quesada ha rafforzato la difesa pur continuando a rafforzare il suo rugby offensivo.

Il rigore di Garbesi nei minuti di recupero ha colpito il palo negando all'Italia la prima vittoria del Sei Nazioni in Francia al terzo turno: altrimenti gli Azzurri si troverebbero quarti in classifica e potrebbero puntare a tre vittorie consecutive.

Nel frattempo, Lynagh farà parte dell'entusiasmante giovane difesa della Benetton la prossima stagione, che include il 21enne Tommaso Minoncello, uno dei giocatori di punta degli Azzurri in questa stagione.

In questa stagione, la Benetton è a due punti dalle prime quattro dello United Rugby Championship (URC) e rappresenta una sfida per ogni squadra.

L'ex capitano della Scozia John Barclay afferma che lo sviluppo della Benetton rispecchia il progresso del rugby italiano.

“Guarda cosa sta facendo la Benetton all'URC e cosa sta realmente scalando lì, e guardi la qualità che hanno e lo stile con cui stanno cercando di giocare, e puoi vedere il loro potenziale”, ha detto Barkley al programma Rugby della BBC. Quotidiano dell'Unione.

Il successo quest'anno non si è limitato alla sola prima squadra.

Dopo essere arrivata terza e quarta nelle ultime due stagioni, la squadra italiana Under 20 continua a eccellere contro le squadre più forti dell'emisfero settentrionale, battendo Francia e Scozia nel torneo di quest'anno.

“Stai guardando gli Under 20 dopo aver battuto la Francia”, ha aggiunto Barkley.

“Hanno una squadra davvero forte e questa è la preoccupazione per Galles e Scozia.

“L’Italia migliorerà e continuerà a migliorare perché ha molti giovani talenti in arrivo, cosa che non credo che la Scozia o il Galles provengano da under 20”.

Il numero otto Ross Vincent è un altro 21enne con un soffitto alto in blu. L'ultima fila dell'Exeter ha fornito un ultimo giro di brainstorming per impostare il punteggio vincente di Stephen Varney.

Tecnicamente lavora ancora come a autista di consegna del domino, Il nazionale sudafricano ha voluto far parte dell'entusiasmante progetto italiano.

Le giovanili italiane si recheranno ora a Cardiff con l'obiettivo di rimanere imbattute per tre partite di fila per la prima volta nella storia delle Sei Nazioni.

L'inizio dell'età dell'oro? Solo il tempo lo dirà.

READ  Ole Chess: il potenziale dei giovani giocatori dei Leicester Tigers è un'opportunità entusiasmante

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x