Sindacati: il PD si impegna a un ruolo attivo di governo in Telecom Italia

  • Gubitosi rassegna le dimissioni da Amministratore Delegato e il Presidente di TIM Brasil nominato Direttore Generale
  • I sindacati erano preoccupati per il futuro di 42.500 lavoratori in Italia
  • Formare una nuova leadership – Risorse rischiose

MILANO (Reuters) – Il Partito Democratico al governo in Italia si è impegnato a coinvolgere attivamente il governo nel decidere il futuro di Telecom Italia (TIM), il più grande gruppo telefonico del Paese, che ha appena perso il suo quarto amministratore delegato in sei anni. Ha detto lunedì.

Luigi Gobitossi si è dimesso da amministratore delegato dell’ex monopolio di stato venerdì dopo uno scontro con il chief investor Vivendi (VIV.PA), appena una settimana dopo che il fondo statunitense KKR (KKR.N) ha presentato una proposta da 10,8 miliardi di euro (12 miliardi di dollari) per prendere TIM (TLIT.MI) Privato. Per saperne di più

Durante il suo mandato di tre anni, Gubitosi ha ottenuto il sostegno sindacale per un piano per creare un’unica rete a banda larga super veloce in Italia come il modo migliore per proteggere 42.500 posti di lavoro locali.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a reuters.com

Ma il progetto si è arenato sotto il presidente del Consiglio Mario Draghi, con il ministro dell’Innovazione Vittorio Colao, ex amministratore delegato di Vodafone, a favore di un approccio competitivo.

Lo ha detto la UILCOM in una nota a seguito di un incontro tra rappresentanti sindacali e leader del partito PD, membro chiave della coalizione di governo.

“Abbiamo bisogno che la politica intervenga e metta la rete sotto il controllo statale… Siamo lieti che (il leader del Partito Democratico Enrico) Leta ci abbia detto che il governo questa volta non può essere uno spettatore, ma non può essere un attore importante”, lei ha aggiunto.

READ  La Banca d'Italia taglia le previsioni di crescita per l'Italia 2022 con l'aumento dei rischi al ribasso

Paralizzata da un mucchio di debiti che ha visto le successive acquisizioni post-privatizzazione quadruplicare i suoi guadagni principali, TIM non può permettersi gli investimenti necessari per modernizzare la sua rete e soddisfare la crescente domanda di connettività.

Fonti del Pd hanno detto a Reuters che il partito spingerà il governo a prendere posizione sulla rete TIM, che serve milioni di case e aziende italiane.

Alle 1347 GMT, le azioni di TIM sono scese del 2%, contro un aumento dell’1,3% dell’Indice All-Share di Milano (.FTITLMS).

La società ha nominato direttore generale il presidente di TIM Brasil (TIMS3.SA), Pietro Labriola, affidando la supervisione degli asset strategici del gruppo al presidente Salvatore Rossi e istituendo un apposito comitato per lo studio dell’offerta KKR.

Gubitosi rimane un membro del consiglio e due fonti vicine alla questione hanno affermato che il nuovo accordo di leadership è pieno di rischi.

Fonti hanno affermato che KKR, che ha già una partecipazione nella rete dell’ultimo miglio di TIM, prevede di ritagliarsi la rete di TIM se la sua offerta avrà successo, dando all’investitore statale CDP un ruolo chiave nella sua supervisione.

Il governo ha accolto con favore l’interesse del fondo, ma ha affermato che la sua posizione dipendeva dai piani per garantire gli investimenti necessari nella rete TIM e proteggere l’occupazione. (1 dollaro = 0,8861 euro)

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a reuters.com

Segnalazione e scrittura integrativa di Valentina Za; Montaggio di Kirsten Donovan

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x