Sintomi ed effetti del virus Poisan, poiché un residente della contea di Waldo è morto per infezione

Il Maine Center for Disease Control and Prevention ha confermato la morte di una persona della contea di Waldo dopo aver contratto un raro virus Poasan diffuso da zecche infette.

I funzionari hanno detto che l’adulto ha sviluppato sintomi neurologici ed è morto in ospedale. Mentre si trovano nel Maine, sospettano che la vittima possa aver contratto il virus Poisan.

Il virus Powassan è una malattia rara diffusa dalla puntura di zecca di una zecca di legno infetta o di una zecca di cervo.

Il virus è raro, secondo i funzionari, con solo circa 25 casi documentati ogni anno dal 2015. Dal 2010, 14 casi sono stati documentati nel Maine.

Cosa comporta il virus Poisan?

Il virus Powassan è stato descritto come segue dal CDC del Maine. Il virus Powassan viene trasmesso all’uomo dal morso di un cervo infetto o di una zecca di legno.

Nel 1958, il virus fu scoperto per la prima volta in Canada. È stato chiamato Powassan dalla città in cui è stato scoperto per la prima volta.

Successivamente, il virus si è diffuso in molte parti del mondo, comprese le terre russe e altre parti dell’Eurasia.

Il virus Poisan è diffuso dai morsi delle zecche infette, secondo le informazioni raccolte da fonti mediche affidabili. Il CDC ritiene che il virus si diffonda dai morsi di zecche marmotta (Ixodes cookei), zecche di cervo (Ixodes scapularis) e zecche di scoiattolo (Ixodes scapularis (Ixodes marxi).

Quali sono i segni e i sintomi?

Secondo il CDC, molte persone infette dal virus non avranno alcun segno o sintomo. D’altra parte, altri possono manifestare sintomi entro una settimana o un mese.

Il dipartimento ha affermato che “i sintomi iniziali possono includere febbre, mal di testa, vomito e debolezza”.

Perdita di coordinazione, linguaggio confuso, confusione e convulsioni sono tra i sintomi più gravi del virus.

Il virus Powassan può causare gravi malattie come l’encefalite (infiammazione del cervello) e infezioni delle membrane che circondano il cervello e il midollo spinale (meningite).

Poiché attualmente non esiste un trattamento o un vaccino per il virus, il CDC stima che una persona su dieci soccomberà all’infezione se la sua condizione è grave.

Secondo il gruppo, le persone che sopravvivono all’infezione possono avere altri problemi a lungo termine. Alcuni dei sintomi sono “frequenti mal di testa, perdita di massa e forza muscolare e problemi di memoria”.

READ  La scoperta di un fossile antropoide in Ontario

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x