Solar Flare, tempesta geomagnetica, CME: quali sono queste cose terrificanti? rivela la NASA

Negli ultimi giorni, la Terra ha subito un assalto di un brillamento solare, una tempesta geomagnetica e un’espulsione di massa coronale (CME). Ma cosa sono e in cosa differiscono? spiega la Nasa.

Gli ultimi giorni sono stati molto terrificanti per la Terra. Il nostro pianeta ha sperimentato l’assalto di una tempesta solare che ha incluso due diversi brillamenti solari di classe X e una tempesta geomagnetica, il tutto nello spazio di una sola settimana. Ciò ha provocato interruzioni della radio in Australia, Nuova Zelanda e Sud America, nonché spettacoli spettacolari dell’aurora boreale nei circoli artici. Ma mentre continuiamo a riferire sui recenti disturbi solari, cosa significano effettivamente questi termini e in che modo differiscono l’uno dall’altro? Se anche tu sei confuso su di loro, non preoccuparti. La NASA è venuta in tuo soccorso con le loro definizioni. Continuare a leggere.

La NASA Heliopedia descrive i brillamenti solari come “esplosioni energetiche di luce e particelle risultanti dal rilascio di energia magnetica sul Sole”. I brillamenti solari sono anche le eruzioni più potenti del mondo Sistema solare, con l’energia rilasciata paragonabile a miliardi di bombe all’idrogeno. I brillamenti solari sono visibili nella regione instabile di sole note come macchie solari. Quando scoppia un brillamento solare, la radiazione può spesso far fluttuare e bloccare le reti wireless ad alta frequenza. Questo è il motivo per cui i brillamenti solari sono associati a interruzioni radio a onde corte.

Cos’è l’educazione medica continua

Le espulsioni di massa coronale, o CME, sono grandi nubi di plasma solare e campi magnetici incorporati che vengono rilasciati nello spazio dopo un brillamento solare. Quando un brillamento solare (che è solo un’esplosione e una radiazione) esplode, spesso solleva particelle solari fisiche dalla sua superficie e le spinge verso l’esterno. VuotoA volte verso terra.

READ  Come vedere la meteora Perseide in Ontario

Mentre i brillamenti solari viaggiano molto velocemente e possono raggiungere la Terra in 8 minuti (perché sono solo radiazioni luminose), le espulsioni di massa coronale si muovono a una velocità inferiore di circa 3.000 chilometri al secondo. Possono essere necessarie dalle 24 alle 48 ore per raggiungere la Terra. Le espulsioni di massa coronale si formano come risultato di un riallineamento del campo magnetico del Sole, noto come riconnessione magnetica.

Cos’è una tempesta geomagnetica

per me NASA, “Una tempesta geomagnetica è una grande perturbazione della magnetosfera terrestre che si verifica quando c’è uno scambio di energia molto efficiente dal vento solare all’ambiente spaziale che circonda la Terra.” In poche parole, è il momento esatto in cui le particelle solari o il vento solare interagiscono con la magnetosfera e la ionosfera della Terra dopo che un’eruzione solare fa sì che il materiale colpisca la Terra. Le linee del campo magnetico terrestre vengono temporaneamente interrotte, rilasciando un’energia magnetica estremamente elevata. L’energia e il calore sono sufficienti per ionizzare l’ossigeno nell’atmosfera superiore e trasformarlo nelle tonalità blu-verdi della luce, che conosciamo come aurora boreale. Queste tempeste geomagnetiche possono disturbare o distruggere il GPS, le comunicazioni radio, la connettività dei telefoni cellulari, i satelliti e persino Internet. Possono anche creare correnti geomagnetiche indotte dannose (GIC) nelle reti elettriche.


Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x