Southgate deve affrontare “grandi decisioni” sull’attacco all’euro dell’Inghilterra

Gareth Southgate (Getty Images)

Gareth Southgate Ha ammesso di dover affrontare “grandi decisioni” sull’identificazione dei giocatori Inghilterra Attaccare su Campionati Europei.

Il torneo, rinviato a causa del coronavirus, prenderà il via un anno dopo rispetto a quanto previsto a giugno.

Il ritardo ha dato a giocatori come Jack Grealish dell’Aston Villa, un centrocampista offensivo o un’ala, un’opportunità per insistere sulla sua rivendicazione di Inghilterra che cerca di vincere il suo primo titolo importante in 55 anni.

“Beh, ricordo che ero al Middlesbrough contro il Tottenham, eravamo in vantaggio 2-1 nella partita e Harry Redknapp stava giocando Robbie Kane e Dimitar Berbatov”, ha detto a Tuxport l’ex allenatore del Middlesbrough Southgate.

“E ho guardato la mia panchina e avevo cinque ragazzi dell’Accademia. Ora, questo è un mal di testa perché pensi troppo bene, non sono abbastanza sicuro di come cambiare questo gioco e migliorare quello che abbiamo in campo”.

“Quando hai la possibilità di scegliere un talento eccezionale, ora ovviamente ci sono grandi decisioni da prendere. Ma alla fine, sai, alcune di queste decisioni sono purtroppo gettate dalle tue mani.

Voglio dire, se guardi alla rosa di marzo, siamo davvero senza Joe Gomez, Jordan Henderson e Harvey Barnes. James Justin, che pensiamo fosse eccezionalmente bravo a Leicester, sarebbe fuori dalla squadra.

Quindi, sai, quanti (disponibili) sono questi giocatori? Ce ne sono altri che non stanno giocando in questo momento.

“E poi in realtà, è solo un caso di” Giusto, chi gioca il meglio “. Chi pensiamo abbia le proporzioni, chi si è esibito ad alto livello prima di accoppiarsi con la persona nella forma, e chi si adatta al come vogliamo giocare e senza palla?

READ  Il Milan dà in beneficenza lo stipendio perdente di Mandzukic

“ Ma la cosa davvero entusiasmante è che abbiamo parlato per anni dello sviluppo del calcio inglese e di dove sono i giocatori creativi e di come sviluppiamo questo tipo di giocatori.

“Abbiamo ricevuto recensioni e capitoli radicali su tutto, dal calcio di base al calcio accademico a tutto per decenni e ora lo abbiamo capito”.

Nel frattempo, c’è stato un aumento del numero di giocatori qualificati dell’Inghilterra che appaiono in Premier League.

“Per 18 mesi circa ogni sabato eravamo circa il 30 per cento dei qualificati in Premier League”, ha detto Southgate.

“Quest’anno è il 40 percento e non suona molto, ma quando pensi che artisti del calibro di Emil Smith Roe, ad esempio, abbiano la sua possibilità all’Arsenal. Sappiamo che questi ragazzi sono là fuori e sappiamo che il talento è lì . “

Questo mese vede anche l’Inghilterra partecipare alle qualificazioni ai Mondiali contro San Marino, Albania e Polonia.

“Abbiamo tre grandi qualificazioni alla Coppa del Mondo, ovviamente, a marzo perché mancano poco meno di 18 mesi alle finali della Coppa del Mondo, quindi è un grande momento per il calcio internazionale”, ha detto Southgate.

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x