Sparatoria in una scuola del Texas: uccisi 19 bambini e due adulti

UVALDE, Texas –

Un uomo armato di 18 anni ha aperto il fuoco martedì su una scuola elementare del Texas, uccidendo almeno 19 bambini mentre camminava da un’aula all’altra, hanno detto i funzionari, nella sparatoria scolastica più mortale in quasi un decennio. E l’ultimo momento straziante per un paese con cicatrici. da una serie di massacri. L’aggressore è stato ucciso dalle forze dell’ordine.

Le autorità hanno affermato che il bilancio delle vittime includeva anche due adulti. Il governatore Greg Abbott ha detto che uno di loro era un insegnante.

L’attacco alla Robb Elementary School nella città densamente latina di Yuvaldi è stata la sparatoria più mortale in una scuola statunitense da quando un uomo armato ha ucciso 20 bambini e sei adulti alla Sandy Hook Elementary School di Newtown, nel Connecticut, nel dicembre 2012.

Ore dopo l’attacco, le famiglie aspettavano notizie dei loro figli.

Fuori dal centro civico del paese, dove le famiglie attendevano, ha rotto più volte il silenzio con urla e lamenti. “No! Per favore, no!” Un uomo gridò mentre abbracciava un altro uomo.

“Il mio cuore è spezzato oggi”, ha detto Hal Harrell, direttore del distretto scolastico. “Siamo una piccola comunità e avremo bisogno delle vostre preghiere per superare tutto questo”.

Adolfo Cruz, un riparatore di aria condizionata di 69 anni, era ancora fuori scuola al tramonto, in cerca di informazioni su sua nipote di 10 anni Elijah Cruz Torres.

Si è recato sul posto dopo aver ricevuto una terrificante chiamata da sua figlia poco dopo aver ricevuto le prime notizie sulla sparatoria. Ha detto che altri parenti erano in ospedale e nel centro civile.

Ha detto che l’attesa è stato il momento più pesante della sua vita.

“Spero che sia viva”, ha detto Cruz.

L’attacco è avvenuto appena 10 giorni dopo che una furia razziale mortale in un supermercato di Buffalo a New York si è aggiunta a una serie di omicidi di massa nel corso degli anni in chiese, scuole e negozi. Le prospettive di qualsiasi riforma delle regole sulle armi della nazione sembravano più deprimenti, se non più deboli, di quanto non fossero dopo la morte di Sandy Hook.

Ma Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden sembrava pronto a combatterechiedendo nuove restrizioni sulle armi in un discorso alla nazione poche ore dopo l’attacco.

READ  La scomparsa della famiglia riflette l'impatto del caldo mortale in California

“Come nazione dobbiamo chiederci, quando in nome di Dio ci alzeremo alla lobby delle armi? Quando in nome di Dio faremo ciò che deve essere fatto?” chiese Biden. “Perché siamo disposti a convivere con questa carneficina?”

Molti dei feriti sono stati portati all’Ovaldi Memorial Hospital, dove il personale in equipaggiamento protettivo e i parenti delle vittime devastate sono stati visti piangere mentre uscivano dal complesso.

I funzionari non hanno immediatamente rivelato un motivo, ma hanno identificato l’aggressore in Salvador Ramos, un residente della comunità a 135 chilometri a ovest di San Antonio. Le forze dell’ordine hanno detto che ha agito da solo.

L’attacco è arrivato mentre Rob Elementary stava facendo il conto alla rovescia degli ultimi giorni dell’anno scolastico con una serie di giorni a tema. Martedì doveva essere “Footloose and Fancy” con gli studenti ben vestiti.

La scuola conta circa 600 studenti delle classi seconde, terze e quarte. La stragrande maggioranza degli studenti è di origine ispanica.

Ramos aveva accennato ai social media che potrebbe aver luogo un attacco, secondo il senatore Roland Gutierrez, che ha affermato di essere stato informato dalla polizia di stato. Ha notato che l’uomo armato “ha suggerito ai bambini di prestare attenzione” e che ha acquistato “due armi offensive” dopo aver compiuto 18 anni.

Prima di andare a scuola, ha detto Ramos, Ramos ha sparato a sua nonna.

Altri funzionari in seguito hanno detto che la nonna è sopravvissuta e stava ricevendo cure e le sue condizioni non erano note.

Non è stato subito chiaro quanti fossero i feriti, ma il capo della polizia di Uvald Pete Arredondo ha detto che ci sono stati “diversi feriti”. In precedenza, l’Ovaldi Memorial Hospital ha detto che 13 bambini sono stati portati lì. Un altro ospedale ha riferito che una donna di 66 anni era in condizioni critiche.

Gli investigatori ritengono che Ramos abbia pubblicato le foto su Instagram di due fucili che ha usato nella sparatoria e che stessero esaminando se avesse rilasciato dichiarazioni online riferendosi all’attacco nelle ore precedenti l’attacco, ha detto un funzionario delle forze dell’ordine.

Il funzionario ha detto che le forze dell’ordine stavano eseguendo più mandati di perquisizione martedì notte e raccogliendo documenti telefonici e altri. Gli investigatori stavano anche cercando di contattare i parenti di Ramos e di rintracciare le armi da fuoco.

READ  Alle Nazioni Unite, Amal Clooney fa pressioni per la giustizia per i crimini di guerra in Ucraina

Il funzionario non ha potuto discutere pubblicamente i dettagli dell’indagine e ha parlato con l’Associated Press a condizione di anonimato.

L’attacco è iniziato intorno alle 11:30, quando l’uomo armato ha distrutto la sua auto fuori dalla scuola e si è schiantato contro l’edificio, secondo Travis Considine, portavoce del Dipartimento di pubblica sicurezza del Texas. Un residente che ha sentito l’incidente ha chiamato i servizi di emergenza sanitaria e due agenti locali hanno scambiato il fuoco con l’assassino.

Entrambi gli ufficiali sono stati fucilati. Non è stato immediatamente chiaro dove fosse avvenuto lo scontro nel campus o quanto tempo prima che altre autorità arrivassero sulla scena.

Nel frattempo, squadre di agenti di Border Patrol si sono precipitate alla scuola, inclusi da 10 a 15 membri di un’unità tattica antiterrorismo simile a SWAT, ha affermato Jason Owens, un alto funzionario regionale di Border Patrol.

Un agente della pattuglia di frontiera che stava lavorando nelle vicinanze quando sono iniziate le riprese si è precipitato a scuola senza aspettare rinforzi, ha sparato e ucciso l’uomo armato dietro una barricata, secondo un dirigente che ha parlato in condizione di anonimato perché non autorizzato a farlo. Parlami di ciò.

Il funzionario delle forze dell’ordine ha detto che il cliente è rimasto ferito ma è riuscito a lasciare la scuola.

Owens ha confermato che un cliente è stato leggermente ferito, ma non ha fornito i dettagli di quell’incontro.

Ha detto che alcuni clienti della zona hanno figli alla Robb Elementary School.

“Ha colpito la casa per tutti”, ha detto.

Yuvaldi, una città di circa 16.000 abitanti, si trova a circa 120 chilometri dal confine con il Messico. La Robb Primary School si trova in un quartiere residenziale per lo più di case modeste.

Le condoglianze sono arrivate dai leader di tutto il mondo. Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba, che è in guerra con la Russia dopo l’invasione di Mosca, ha affermato che anche il suo Paese conosce “il dolore per la perdita di giovani vite innocenti”.

La tragedia di Ovaldi è stata la sparatoria più mortale nella storia del Texas e si è aggiunta a un triste conteggio nello stato, che è stato il luogo di alcune delle sparatorie più mortali negli Stati Uniti negli ultimi cinque anni.

READ  Diritto di voto: Biden ha promesso di continuare la lotta per il diritto di voto ma ha ammesso "Non so se ce la faremo"

Nel 2018, un uomo armato ha ucciso 10 persone alla Santa Fe High School nell’area di Houston. Un anno prima, un uomo armato in una chiesa del Texas ha ucciso più di due dozzine di persone durante la messa domenicale nella cittadina di Sutherland Springs. Nel 2019, un altro uomo armato in un Walmart a El Paso ha ucciso 23 persone in un attacco razzista contro gli ispanici.

La sparatoria è avvenuta pochi giorni prima della convention annuale della National Rifle Association a Houston. Abbott ed entrambi i senatori del Texas erano tra i funzionari repubblicani eletti che erano gli oratori selezionati al forum sulla leadership di venerdì sponsorizzato dal braccio di lobbying dell’NRA.

Discutere il controllo delle armi

Negli anni trascorsi da Sandy Hook, la controversia sul controllo delle armi al Congresso è diminuita e svanita. Gli sforzi dei legislatori per modificare in modo significativo le politiche statunitensi sugli armamenti hanno costantemente affrontato blocchi stradali da parte dei repubblicani e l’influenza di gruppi esterni come l’NRA.

Un anno dopo Sandy Hook, il senatore Joe Manchin, un democratico del West Virginia, e Patrick J. Tommy, un repubblicano della Pennsylvania, hanno negoziato una proposta bipartisan per espandere il sistema di controllo dei precedenti del paese. Ma il provvedimento è fallito in una votazione del Senato, senza un sostegno sufficiente per rimuovere l’ostacolo dei 60 voti.

L’allora presidente Barack Obama, che aveva posto il controllo delle armi al centro degli obiettivi della sua amministrazione dopo la sparatoria a Sandy Hook, definì l’incapacità del Congresso di agire una “giornata molto vergognosa per Washington”.

L’anno scorso, la Camera dei Rappresentanti ha approvato due progetti di legge per ampliare i controlli sui precedenti sugli acquisti di armi da fuoco. Un disegno di legge avrebbe colmato una scappatoia per le vendite private e online. L’altro era estendere il periodo di revisione del controllo dei precedenti. Entrambi sono deboli al Senato per 50-50, dove i Democratici hanno bisogno di almeno 10 voti repubblicani per superare le obiezioni in stallo.


——


Eugene Garcia e Dario Lopez Mills a Ovaldi, Jake Bleiberg a Dallas, Ben Fox, Michael Balsamo ed Eric Tucker a Washington, Paul J. Webber ad Austin, Juan Lozano a Houston, Jane Johnson a Seattle e Rhonda Schaffner a New York hanno contribuito a questo rapporto

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x