Tempesta di sabbia porta l’inquinamento a Pechino al massimo Notizie sull’ambiente

I residenti sono invitati a evitare le attività all’aperto poiché i forti venti portano polvere da nord-ovest.

Pechino era ricoperta da una densa polvere marrone che ha portato a livelli di inquinamento vertiginosi lunedì mattina, poiché i forti venti hanno portato sabbia dalla Mongolia interna e da altre parti della Cina nord-occidentale.

Il dipartimento meteorologico cinese ha dichiarato lunedì mattina un allarme giallo, dicendo che le tempeste di sabbia si erano diffuse dalla Mongolia interna alle province di Gansu, Shanxi e Hebei che circondano Pechino.

I residenti della città hanno usato occhiali, maschere e retine per capelli per proteggersi dall’aria soffocante, con punti di riferimento tra cui la Città Proibita e il caratteristico quartier generale dell’emittente televisiva CCTV nascosta dietro lo smog giallo.

Il governo della città ha ordinato a tutte le scuole di annullare gli eventi sportivi e all’aperto e ha consigliato alle persone con malattie respiratorie di rimanere in casa.

L’indice ufficiale di qualità dell’aria di Pechino ha raggiunto un massimo di 500 lunedì mattina, con particelle galleggianti note come PM10 che hanno raggiunto più di 8.100 microgrammi per metro cubo in sei parti della città, secondo il quotidiano statale Global Times. I media statali hanno riferito che la visibilità è diminuita tra 300 (984 piedi) e 800 metri (2.624 piedi).

L’edificio CCTV è stato uno dei punti di riferimento bloccati dalla tempesta di sabbia lunedì [Leo Ramirez/AFP]

Anche le letture per il PM2,5, che sono particelle più piccole che si infiltrano nei polmoni, erano vicine a 300 microgrammi per metro cubo, ben al di sopra dello standard cinese di 35 microgrammi.

Il dibattito sull’inquinamento ha acceso discussioni online – con oltre 54 milioni di visualizzazioni sulla piattaforma di social media Weibo entro lunedì mattina. Alcuni utenti hanno detto che l’aria ricorda l’orribile film di fantascienza Interstellar.

READ  La famiglia di Malcolm X ha emesso una lettera in cui affermava che l'FBI ha svolto il ruolo della polizia nella sua morte

“Questa tempesta di sabbia rosso-arancio fa sembrare la fine del mondo”, ha detto un utente di Weibo.

Pechino deve affrontare tempeste di sabbia regolari a marzo e aprile a causa della sua vicinanza al formidabile deserto del Gobi e alla deforestazione in tutta la Cina settentrionale.

Pechino e le aree circostanti hanno sofferto di livelli di inquinamento relativamente elevati nelle ultime settimane, poiché la città ha anche ricoperto lo smog durante l’inaugurazione del Parlamento iniziata il 5 marzo.

Lunedì mattina presto a Pechino, la capitale è stata colpita da una tempesta di sabbia [Thomas Peter/REUTERS]

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x