Temporali in Italia: Sette morti per temporali in Italia e in Corsica

Sette persone sono state uccise e 12 ferite a causa di temporali in alcune parti dell’Italia e della Corsica. Temporali con venti fino a 224 chilometri orari hanno colpito parti dell’Italia e della Corsica.

Una ragazza di 13 anni ha perso la vita a causa della caduta di un albero nel suo campeggio in Corsica. Un uomo di 46 anni è stato ucciso dalla caduta di un albero in una casetta del campeggio Calvi. Una donna di 72 anni è rimasta uccisa quando la sua auto si è schiantata contro il tetto di una capanna sulla spiaggia. In due incidenti separati in Toscana, due persone sono rimaste uccise quando le tempeste hanno abbattuto alberi a Carrara e Lucca. Altri quattro sono rimasti feriti dalla caduta di alberi a causa delle tempeste.

C’è stato un mattone strappato nel Campanile di San Marco a causa di un uragano a Venezia. Il servizio meteorologico francese ha lanciato un grande allarme per la Corsica. Venerdì ci saranno tempeste, ma saranno meno violente di quelle di giovedì, ha aggiunto.

Gli scienziati hanno collegato gli incendi violenti, la siccità e il caldo estremo alle attività legate all’uomo. Ci sono stati tre giorni di forti piogge e i funzionari hanno ordinato l’evacuazione dei campeggi della Corsica. Ci sono state molte chiamate SOS da navi distrutte e distrutte, insieme a dozzine di altre navi che hanno chiesto aiuto di emergenza. Il corpo di un canoista non identificato è stato trovato sulla costa orientale della Corsica e anche un pescatore (62 anni) è stato trovato morto sulla costa occidentale della Corsica. Entrambi morirono a causa di una tempesta e più di 100 navi furono chiamate incagliate, distrutte o a terra per chiedere aiuto.

READ  Orange Layer per aiutare gli affari a rimbalzare - NBC 7 San Diego

Le autorità della Corsica hanno affermato che non c’era elettricità in circa 45.000 case e che avevano portato almeno 12 persone in ospedale dopo essere state infettate. Emmanuel Macron, il presidente francese, ha convocato una riunione di emergenza tramite videochiamata per rispondere alla crisi in corso.

Droni ed elicotteri cercano i dispersi dopo il crollo di un ghiacciaio in Italia

Cerca missioni su

Equipaggi di elicotteri e droni stanno cercando lunedì circa 15 persone scomparse nelle Alpi italiane dopo il crollo di parte di un ghiacciaio.

Giovedì, il ministro dell’Interno Gerald Darmanen ha visitato le zone più colpite dell’isola. Ha affermato che circa 350 persone sono state dichiarate scomparse ad un certo punto.

Gil Simeone, presidente del consiglio di amministrazione della Corsica, ha affermato che la tempesta è durata decine di minuti ed è stata del tutto imprevedibile ed estremamente violenta.

READ  Aggiornamento 2-L'Amministratore Delegato di Mediobanca non vede alcun senso di fusione con UniCredit

Disclaimer: questo contenuto è stato creato da un’agenzia esterna. Le opinioni qui espresse sono quelle dei rispettivi autori/entità e non rappresentano le opinioni dell’Economic Times (ET). ET non garantisce, avalla o avalla nessuno dei suoi contenuti e non ne è responsabile in alcun modo. Si prega di adottare tutte le misure necessarie per garantire che le informazioni e i contenuti forniti siano corretti, aggiornati e verificati. ET declina ogni e qualsiasi garanzia, esplicita o implicita, relativa al Rapporto ea qualsiasi contenuto in esso contenuto.

Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x