The Blue Marble: una delle immagini più iconiche della Terra, 50 anni dopo

in popOsserviamo il potere di una singola immagine, raccontando storie su come vengono realizzate le immagini moderne e storiche.

Alla vigilia di Natale del 1972, l’umanità ricevette un dono: una fotografia della Terra come un globo vivente.

Le nuvole aleggiano sul vasto continente africano e sulla calotta glaciale antartica, il tutto incastonato nel profondo blu degli oceani del mondo.

La famosa immagine, nota come “Blue Marble”, è stata scattata dagli astronauti della NASA Eugene “Gene” Cernan, Ronald Evans e Harrison Schmidt il 7 dicembre utilizzando la fotocamera Hasselblad e l’obiettivo Zeiss, a circa 45.000 chilometri (28.000 miglia) da casa, come L’equipaggio dell’Apollo 17 si diresse verso la luna.

Incorniciata contro il vuoto nero dello spazio, l’immagine dettagliata del nostro pianeta ha catturato lo stupore del volo spaziale in un fotogramma. (Quando è stato chiesto a chi dovrebbe essere attribuito il merito quando scatta l’otturatore, gli astronauti hanno rifiutato.)

Si chiama “effetto panoramica” ed è il punto di vista unico degli astronauti sulla Terra come pianeta sullo sfondo del vasto universo. Diversi astronauti hanno affermato di sentirsi più protettivi nei confronti della nostra casa e della sua sottile atmosfera, che sembrano entrambi così fragili dallo spazio, dopo aver acquisito questa prospettiva.

L’Apollo 17 è decollato nelle prime ore del mattino del 7 dicembre. a lui attribuito: NASA

Stephen Garber, uno storico del Dipartimento di storia della NASA, ha affermato che l’equipaggio dell’Apollo 17 non si è proposto di catturare una foto così distintiva. Né era una componente importante del piano della missione.

Ma dal programma Gemini negli anni ’60, la NASA ha assicurato che tutti gli astronauti lo fossero Fotografi formati per scattare foto Può portare l’esperienza – e la grandiosità – del volo spaziale nel mondo, ha affermato Tessel Moyer Harmony, curatore dell’Apollo presso il National Air and Space Museum.

“Faceva parte di quella maggiore consapevolezza del valore delle immagini, non solo in termini di scienza, ma anche in termini di cultura, politica e tutti gli altri aspetti che hanno motivato la decisione di portare le telecamere nello spazio in primo luogo”, ha affermato. disse.

READ  La sonda lunare cinese percorre più di 1.000 metri sul lato opposto della luna - China.org.cn

simbolo ambientale

Il momento è tornato a un’altra vigilia di Natale, quattro anni fa, quando gli astronauti dell’Apollo 8 – Frank Borman, Jim Lovell e William Anders – sono diventati i primi esseri umani a orbitare attorno alla Luna e ad assistere all'”ascesa della Terra” quando il nostro pianeta si è alzato sopra il deserto Terra. La superficie della luna.

Anders disse notoriamente: “Siamo venuti fin qui per esplorare la Luna e, cosa più importante, abbiamo scoperto la Terra”.

Le prime immagini che gli umani hanno scattato della Terra durante le missioni Apollo sono diventate tra le più replicate di sempre e, 50 anni dopo, il loro potere e la loro influenza persistono ancora.

famoso "Alba" La foto è stata scattata durante la missione Apollo 8.

La famosa foto “Earthrise” è stata scattata durante la missione Apollo 8. a lui attribuito: NASA

Tuttavia, la Blue Marble non ha risuonato immediatamente.

La foto non ha fatto la prima pagina dei giornali di tutto il mondo, in parte perché ha dovuto affrontare la dura concorrenza di altre notizie.

A quel tempo, il coinvolgimento americano nel guerra del Vietnam Stava volgendo al termine e il presidente degli Stati Uniti Richard Nixon aveva lanciato un’intensa campagna di bombardamenti nel tentativo di porre fine al conflitto. L’ex presidente Harry Truman era malato ed è morto il 26 dicembre. Nel frattempo, i titoli sensazionali del cannibalismo sono stati schizzati su tutti i giornali del mondo dopo che i sopravvissuti a un incidente aereo sono stati scoperti nelle Ande mesi prima a metà dicembre.

Ma mentre Blue Marble non ha creato una rivoluzione dall’oggi al domani, ha svolto un ruolo importante nel crescente movimento ambientalista.

il primo Giorno della Terra È stato celebrato il 22 aprile 1970. Nel tempo, la foto dell’Apollo 17 è diventata un’immagine banner dell’evento e parte dell’iconografia del movimento verde, ha detto Muir Harmony. Prima di Blue Marble, le immagini della campagna spesso si concentravano su inquinamento, maschere antigas e specie in via di estinzione.

Autoritratto dell’umanità

L’Apollo 17 ha segnato la fine del Programma di esplorazione lunare Apollo, che era responsabile di rinnovare l’attenzione scientifica sull’esplorazione dello spazio ispirando il pubblico. Durante l’addestramento pre-volo, gli astronauti della missione hanno affermato che l’imminente fine del programma sembrava una “nuvola nera” su di loro.

READ  Attraverso la Terra oggi - Cos'è e cosa significa per te? | Scienza | notizia

“Tutti coloro che lavoravano al programma erano ben consapevoli che questo era il compito finale, e questo è stato davvero preso in considerazione nell’esperimento”, ha affermato Muir Harmony.

L'astronauta Harrison Schmitt si trova accanto alla bandiera americana durante il moonwalk durante l'Apollo 17, con la Terra sullo sfondo.

L’astronauta Harrison Schmitt si trova accanto alla bandiera americana durante il moonwalk durante l’Apollo 17, con la Terra sullo sfondo. a lui attribuito: NASA

Nel tempo, l’immagine di “Blue Marble” è stata associata alla filosofia, al valore dell’esplorazione e al ruolo che la scienza e la tecnologia svolgono nella nostra società.

“Ha una risonanza incredibile”, ha detto Muir Harmony. “L’ubiquità di questa foto è ora parte della sua storia.”

La sua storia preferita sulla foto viene da un’intervista rilasciata da Cernan dopo essere tornata sulla Terra. Ha sottolineato che l’immagine deve essere intesa in termini filosofici, perché è un autoritratto dell’umanità.

“Ti dà un senso molto diverso del mondo in cui viviamo, che i confini geografici e politici non hanno davvero senso quando arrivi nello spazio”, ha detto Garber. “E penso che sia parte di ciò che era così speciale nella foto di Blue Marble.”

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x