Tim Payne si dimette da capitano australiano in mezzo a uno scandalo fuori dal campo

Tim Payne ha annunciato oggi a Hobart le sue dimissioni da Australian Test Leader.

In una cupa conferenza stampa alle 14:30 ora locale, Payne ha letto alla stampa una breve dichiarazione con l’annuncio.

“Oggi annuncio la mia decisione di dimettermi da capitano della squadra australiana di test maschile. È una decisione molto difficile ma giusta per me, la mia famiglia e il gioco del cricket”.

La decisione è arrivata dopo che le accuse di cattiva condotta sono emerse nel 2017.

“Come sfondo della mia decisione, quasi quattro anni fa, ero impegnato in uno scambio di messaggi con un collega in quel momento”, ha detto Payne. “All’epoca, lo scambio è stato oggetto di un’indagine approfondita da parte dell’Unità per l’integrità della CA, in cui ero pienamente coinvolto e impegnato pubblicamente”.

“Anche se sono stato assolto, all’epoca mi sono pentito profondamente di questo incidente e lo faccio ancora oggi. All’epoca ho parlato con mia moglie e la mia famiglia e sono molto grato per il loro perdono e supporto.

“Pensavamo che questo incidente fosse alle nostre spalle e che potessi concentrarmi completamente sulla squadra, come ho fatto negli ultimi tre o quattro anni.

“Tuttavia, di recente mi sono reso conto che questo scambio di testo privato sarebbe diventato pubblico. Riflettendoci, le mie azioni nel 2017 non soddisfano gli standard di un capitano di cricket australiano o della comunità più ampia.

“Sono profondamente dispiaciuto per il dolore e il dolore che ho causato a mia moglie, alla famiglia e all’altra parte. Mi dispiace per qualsiasi danno che questo stia facendo alla reputazione del nostro sport.

READ  Federico Chiesa può sfidare Ronaldo e guidare la Juventus verso un futuro migliore

“E penso che sia stata la decisione giusta per me dimettermi da capitano, con effetto immediato. Non voglio che questo diventi un’interruzione sgradita per la squadra prima della mega serie di Ashes.

“Sono stato benedetto con una famiglia così meravigliosa, amorevole e solidale, ed è triste sapere quanto li ho delusi. Sono sempre stati al mio fianco, sono stati i miei fan più fedeli e sono così in debito con loro per il loro sostegno».

Payne è stato nominato 46° capitano australiano di prova nel 2018, succedendo a Steve Smith.

Ha guidato la squadra attraverso le Ashes Series del 2019, poiché l’Australia ha mantenuto l’ambito trofeo in terra straniera per la prima volta in 18 anni.

Il capo del Cricket Australia Richard Freudstein afferma che il consiglio ha immediatamente accettato le sue dimissioni.

“Tim sentiva che era nel migliore interesse della sua famiglia e del cricket australiano prendere questa decisione di dimettersi da capitano.

“Il Consiglio di amministrazione ha approvato le dimissioni di Tim e ora lavorerà attraverso un processo con il Comitato di selezione nazionale per identificare e nominare un nuovo leader”.

Tim continuerà a essere disponibile per la selezione nel test team durante l’estate di Ashes.

In attesa dell’approvazione dell’Australian Cricket Board, il vice capitano Pat Cummins sarà annunciato come capitano della squadra di test maschile australiana.

La gara maschile di Ashes inizierà il mese prossimo con l’Australia che ospiterà l’Inghilterra a Brisbane l’8 dicembre.

Puoi guardare tutte le ceneri maschili in diretta su ICC.tv in determinate regioni.

Primo test: 8-12 dicembre – The Jabba, Brisbane
Seconda prova: 16-20 dicembre – Adelaide Oval
Terza prova: 26-30 dicembre – Melbourne Cricket Ground
Quarto test: 5-9 gennaio – Sydney Cricket Ground
Quinta prova: 14-18 gennaio – Perth Stadium

READ  La squadra saudita Al Hilal ha sbalordito la squadra tagika nella AFC Champions League

Regioni di trasmissione ICC.tv Ashes

Armenia, Austria, Azerbaigian, Bielorussia, Belgio, Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Georgia, Germania, Gibilterra, Grecia, Ungheria, Islanda, Israele, Italia, Kazakistan, Kosovo , Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Macedonia, Malta, Monaco, Montenegro, Paesi Bassi, Polonia, Romania, Russia, San Marino, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ucraina, Antartide, Andorra, Isole Faro , Moldavia, Norvegia, Portogallo, Città del Vaticano, Kirghizistan, Tagikistan, Turkmenistan, Uzbekistan, Isola Bouvet, Isola Heard, Brunei, Cambogia, Cina, Timor Est, Hong Kong, Indonesia, Giappone, Laos, Macao, Malesia, Micronesia, Mongolia Myanmar , Nuova Caledonia, Filippine, Singapore, Corea del Sud, Taiwan, Thailandia, Vietnam, Territorio britannico dell’Oceano Indiano, Isola di Natale, Isola di Cocos, Corea del Nord

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x