Torna alla NASA, dove è decollato il numero di scoperte di esopianeti

punteggio corrente pianeti esterni Le scoperte raggiungono le 5.005 nel 2022, ma i ricercatori della NASA prevedono che il numero aumenterà In modo esponenziale Ora che Telescopio spaziale James Webb Ha iniziato la sua missione di 10 anni per approfondire Universo Ci ricorda quanto siamo piccoli nell’universo.

Ma mentre gli umani possono essere solo un momento nell’universo conosciuto, e sebbene sia difficile registrare il nostro pianeta come un evento significativo nello spazio, ciò non significa che siamo soli.

La Terra non è neanche lontanamente l’unico pianeta in orbita attorno a una stella. In poco più di tre decenni – dal 1991 al 2022 – Nasa Scopri migliaia di pianeti in orbita attorno a stelle altrove. Segui queste scoperte in questo breve video:

Mio Dio, posso guardarlo più e più volte per sempre ed essere ancora in soggezione – il modo in cui gli esopianeti toccano la superficie dello spazio come la pioggia sulla superficie dell’acqua stagnante. Scopri ogni pianeta che si estende, ognuno individualmente un punto di contatto nel tempo. Nota come le scoperte sono aumentate in determinati anni (2014) man mano che il nostro archivio cresceva.

In effetti, che spreco di spazio se la Terra è davvero rara e unica nell’universo. Dalla scoperta del primo esopianeta, la NASA ha concluso che l’universo pullula di “pianeti che hanno la stessa probabilità di ospitare la vita come la Terra”. […] Con cinque stelle simili al sole si stima che un pianeta delle dimensioni della Terra si trovi nelle sue “zone abitabili”.

E quando la NASA ha iniziato a fare musica così fantastica? Se sei un fan delle chiptunes (AKA musica a 8 bit), adorerai la canzone nel video della NASA. Voglio dire, davvero, chi non ama la musica che, fondamentalmente, sembra uscita dal Game Boy?

READ  Astronauti pronti per la passeggiata spaziale di venerdì: ecco come guardare

In collaborazione con Matt Russo e Andrea Santaguida presso Suoni di sistemaLa NASA ha messo insieme una traccia audio a supporto delle informazioni nel video. La NASA lo chiama Data Sonification ed è più complicato della semplice creazione di una bella canzone per un video. Ecco come Volta Descrive il processo:

L’imaging audiovisivo avanza di anno in anno, con ogni nuovo cerchio nel cielo che indica la dimensione relativa dell’orbita per ogni pianeta appena scoperto. I colori contrastanti indicano come è stato rilevato ogni pianeta e il tono musicale rappresenta la lunghezza del periodo orbitale del pianeta attorno alla loro stella.

Tutto quello che so è che non vedo l’ora che l’album NASA Data Sonification venga pubblicato.

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x