Trudeau ha detto che il Canada sosterrà le sanzioni del G7 contro i talebani

Zabihullah Mujahid tiene un discorso all’evento pubblico del Comitato per l’appello e la guida dei talebani a Kabul, in Afghanistan, lunedì 23 agosto 2021.

Victor J. Blow/The New York Times News Service

Il primo ministro Justin Trudeau ha affermato che il Canada spingerà le altre nazioni del G7 a prendere in considerazione nuove sanzioni contro i talebani quando il gruppo delle economie avanzate si riunirà intorno a martedì per discutere della crisi in Afghanistan.

Il primo ministro britannico Boris Johnson, che attualmente guida il Gruppo dei Sette – che comprende anche Stati Uniti, Francia, Germania, Italia e Giappone – ha convocato l’incontro domenica per rispondere alla presa del potere da parte dei talebani in Afghanistan.

Johnson intende spingere per maggiori sanzioni economiche e fermare gli aiuti umanitari se i governanti islamisti intransigenti commettono violazioni dei diritti umani e consentono al paese di essere utilizzato come rifugio per i terroristi.

La storia continua sotto l’annuncio

Trudeau ha detto ai giornalisti lunedì che avrebbe preso parte all’incontro e sostenuto il piano di Johnson per reprimere i talebani.

“Certamente”, ha detto quando gli è stato chiesto se fosse favorevole alle sanzioni economiche. Innanzitutto, i talebani sono già riconosciuti dalla legge canadese come entità terroristica. Quando avremo presto la riunione del G7, discuteremo sicuramente di cosa possiamo fare e cosa dovremmo fare”.

Jagmeet Singh afferma che i tempi delle elezioni potrebbero aver ostacolato la risposta del Canada in Afghanistan

Temendo rappresaglie, gli afgani si affrettano a rimuovere la presenza digitale dopo che i talebani hanno preso il potere

Opinione: Per il Canada, tutto ciò che resta della guerra in Afghanistan sono le sue conseguenze

READ  La PGA statunitense afferma che il campionato PGA 2022 non si giocherà nel torneo Trump

Domenica, anche il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha sostenuto gli sforzi della Gran Bretagna per imporre sanzioni, soprattutto se i talebani violano i diritti umani. “La risposta è sì”, ha detto Biden. “Dipende dal comportamento.”

Durante la sosta della sua campagna ad Halifax, Trudeau ha evitato le domande sul fatto che il presidente degli Stati Uniti fosse responsabile del caos seguito al ritiro degli Stati Uniti dall’Afghanistan. Gli Stati Uniti, il Canada e altri paesi occidentali non erano preparati per un’occupazione talebana del paese, che ha visto decine di migliaia di persone fuggire nell’affollato aeroporto di Kabul con voli di evacuazione.

Invece, Trudeau ha dichiarato: “L’obiettivo principale del governo canadese in questo momento è portare le persone in salvo il più rapidamente possibile”. Ha anche rifiutato di dire se avrebbe chiesto a Biden di prorogare la scadenza del 31 agosto per ritirare tutte le forze statunitensi dall’aeroporto.

Domenica, Biden ha detto che l’esercito americano sta considerando di estendere la scadenza, ma spera che non sia necessario.

Gli Stati Uniti hanno effettuato operazioni di soccorso con elicotteri per portare le persone all’aeroporto, mentre forze speciali britanniche e francesi hanno effettuato missioni di soccorso a Kabul.

La storia continua sotto l’annuncio

Funzionari militari hanno detto ai giornalisti lunedì mattina che i soldati delle forze speciali canadesi “sono stati e continuano a operare al di fuori dei confini” dell’aeroporto per aiutare gli sfollati a superare i cancelli di sicurezza.

Tuttavia, un gruppo di veterani e volontari canadesi che cercano di evacuare interpreti afgani e altri lavoratori che hanno sostenuto gli sforzi militari e diplomatici canadesi sostengono che i soldati canadesi dovrebbero essere in missione per aiutare le persone a Kabul a raggiungere l’aeroporto.

READ  Gli Stati Uniti e il Canada hanno risposto alle sanzioni "infondate" della Cina mentre la disputa sullo Xinjiang si aggravava Uiguri

“Mentre altri paesi hanno adottato misure per aiutare i propri cittadini a viaggiare in sicurezza verso l’aeroporto di Kabul, ai candidati canadesi è stato chiesto di cavarsela da soli”, ha affermato domenica il gruppo in una nota. La Francia ha inviato autobus e gli Stati Uniti hanno inviato elicotteri per assistere i ricorrenti. Il Canada ha inviato e-mail.

Ad Halifax, Trudeau ha insistito sul fatto che l’immigrazione stava lavorando 24 ore su 24 per fornire alle persone “informazioni accurate in modo che possano mettersi in salvo” e che “le nostre forze sul campo hanno tutte le autorizzazioni necessarie per fare ciò che ritengono necessario per salvarle” poiché quante più persone possibile nel minor tempo possibile. Tempo a disposizione”.

Domenica, il ministro della Difesa Harjit Sajjan ha dichiarato che le forze speciali canadesi hanno ‘Resilienza’ per salvare i canadesiE gli interpreti afgani e il personale di supporto, li portano all’aeroporto e li mettono sui voli di evacuazione.

Domenica, il governo ha annunciato che più di 1.100 persone sono state trasportate in aereo da Kabul dal 4 agosto, quando il Canada ha iniziato le evacuazioni; Sabato, 121 velivoli sono stati trasportati a bordo di un aereo da trasporto Globemaster delle forze canadesi.

La storia continua sotto l’annuncio

Ci sono state lamentele sul fatto che le persone non sono riuscite a trovare personale delle forze canadesi all’aeroporto, ma il signor Sagan ha insistito affinché i soldati fossero presenti a tutti i punti di ingresso.

C’era anche frustrazione con burocrazia burocrazia, compresi i requisiti per documenti come i passaporti che la maggior parte degli afghani non ha.

READ  Il generale degli Stati Uniti ha chiamato la Cina per paura che Trump potesse ordinare la guerra: rapporto | Notizie di Donald Trump

Il ministro dell’immigrazione Marco Mendicino ha detto ai giornalisti domenica che i posti di blocco talebani sulla strada per l’aeroporto “rendono troppo rischioso farlo”.

Ha esortato le persone nelle case sicure ad aspettare fino a quando non ricevono una telefonata o un messaggio di testo per dirigersi verso l’aeroporto.

Dopo la caduta di Kabul, il Canada non ha rinnovato i voli di evacuazione fino a giovedì inoltrato. Molte delle persone volate da allora sono afgani diretti in altri paesi occidentali come parte di un accordo reciproco per condividere lo spazio sui voli.

Il Canada sta cercando di salvare 6.000 membri del personale di supporto e le loro famiglie prima della scadenza del 31 agosto e della fine dei voli di evacuazione. Mr. Trudeau ha detto che molte di queste persone dovranno lasciare l’Afghanistan per un paese terzo per richiedere il reinsediamento in Canada.

La storia continua sotto l’annuncio

Anche altri 15.000 afgani che vivono in campi profughi altrove possono essere reinsediati in Canada.

File da Reuters

Il presidente Joe Biden ha affermato che gli Stati Uniti hanno un impegno incrollabile per far uscire dall’Afghanistan cittadini americani e afghani vulnerabili, poiché i combattenti talebani hanno picchiato migliaia di persone disperate per fuggire fuori dall’aeroporto di Kabul il 22 agosto. Lo riferisce Gloria Tso. Reuters

Segui i leader del partito e la loro posizione sui temi di questa campagna iscrivendoti al nostro Aggiornamento mattutino o serale Newsletter.

Solo abbonati: ricevi notizie e analisi politiche esclusive iscrivendoti a briefing politico.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x