Trump chiede all’Alabama di proteggere il trattamento di fecondazione in vitro dopo la sentenza del tribunale

Trump chiede all’Alabama di proteggere il trattamento di fecondazione in vitro dopo la sentenza del tribunale
  • Scritto da Lisa Lambert
  • Notizie della BBC, Washington

Commenta la foto,

L'ex presidente, 77 anni, ha invitato i legislatori dell'Alabama a “muoversi rapidamente” per proteggere l'inseminazione artificiale

Donald Trump ha affermato di essere favorevole a rendere disponibile il trattamento di fecondazione in vitro, unendosi a un numero crescente di repubblicani che cercano di prendere le distanze da una sentenza del tribunale dell’Alabama sulla questione.

La Corte Suprema dello Stato ha stabilito la scorsa settimana che gli embrioni congelati hanno gli stessi diritti dei bambini e che le persone possono essere ritenute responsabili della loro distruzione.

Almeno tre cliniche hanno temporaneamente interrotto il trattamento di fecondazione in vitro in seguito alla sentenza.

Venerdì Trump ha invitato lo stato dell’Alabama a trovare una “soluzione immediata”.

L'ex presidente ha scritto sulla sua piattaforma Truth Social: “Vogliamo rendere più facile per madri e padri avere figli, non più difficile! Ciò include il sostegno alla disponibilità di trattamenti per la fertilità come l'inseminazione artificiale in ogni stato d'America”.

“[Like] Ha aggiunto: “La stragrande maggioranza dei repubblicani, dei conservatori, dei cristiani e degli americani pro-vita sostiene fortemente che l'inseminazione artificiale sia disponibile per le coppie che cercano di avere un figlio prezioso”.

Venerdì scorso, in un evidente tentativo di dissipare i timori nello stato, il procuratore generale repubblicano dell'Alabama, Steve Marshall, ha dichiarato di non avere intenzione di perseguire i fornitori di fecondazione in vitro o le loro famiglie.

I commenti di Trump sono stati i primi sulla questione e indicano la sua opposizione a una sentenza che alcuni repubblicani temono possa danneggiarli elettoralmente facendo deragliare i piani per riconquistare le donne suburbane e gli elettori indecisi.

Trump è il candidato più probabile a vincere la nomination del Partito Repubblicano per le elezioni del prossimo novembre e si può dire che sia la voce guida del partito.

In un altro segno degli sforzi del partito per prendere le distanze dal governo dell'Alabama, il Comitato Senatoriale Nazionale Repubblicano, che aiuta i membri a essere eletti al Congresso, venerdì ha inviato una nota ai candidati invitandoli a esprimere sostegno alla fecondazione in vitro e a “campagna per aumentare l'accesso” alla fecondazione in vitro. trattamento.

“Nessun candidato repubblicano al Senato sostiene gli sforzi volti a limitare l'accesso ai trattamenti per la fertilità”, ha scritto Jason Thielman, direttore esecutivo del comitato, nella nota ottenuta dal partner della BBC CBS.

La nota citava anche un sondaggio interno condotto da Kellyanne Conway, ex consigliere di Trump alla Casa Bianca, per dimostrare che l'accesso alla fecondazione in vitro è molto popolare.

Un certo numero di candidati al Senato, tra cui Carrie Lake in Arizona, si sono espressi pubblicamente a sostegno dell'accesso alle cure dopo la diffusione della nota.

L'unica rivale di Trump per la nomina repubblicana, Nikki Haley, inizialmente sembrava sostenere la sentenza dopo aver affermato di considerare gli embrioni congelati come bambini. Successivamente ha negato di sostenere la decisione della corte.

Sebbene la sentenza dell’Alabama non vieti o limiti la fecondazione in vitro, diversi operatori sanitari nello stato hanno espresso preoccupazione per le ripercussioni legali quando hanno temporaneamente sospeso i servizi di fertilità negli ultimi giorni.

È stato condotto dalla Corte Suprema dello stato e tutti i suoi giudici sono repubblicani.

I democratici stanno già includendo il caso dell’Alabama nella loro campagna, dipingendolo come un avvertimento che i loro rivali cercheranno di revocare i diritti delle donne se vincono le elezioni di novembre.

Biden ha affermato in un post sul sito web “X”, precedentemente Twitter, che la decisione dell'Alabama è stata possibile solo a causa della sentenza del 2022 della Corte Suprema degli Stati Uniti – di cui Trump ne ha nominati tre – che abolisce il diritto all'aborto.

Sebbene molti conservatori abbiano celebrato la fine del caso Roe v. Wade, esso si è rivelato un potente incentivo al voto per i democratici e un messaggio da incubo per i repubblicani.

READ  Decine di migliaia manifestano in Germania contro l'estrema destra Novità di estrema destra

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x