Trump dice che il prossimo anno farà una campagna contro Murkowski in Alaska

L’ex presidente Donald Trump ha dichiarato sabato che intende fare una campagna contro la senatrice repubblicana Lisa Murkowski in Alaska l’anno prossimo quando sta per essere rieletta, intensificando le sue promesse di opporsi ai legislatori repubblicani che gli hanno disobbedito.

“Non sosterrò, in nessuna circostanza, la candidata fallita dell’Alaska, Lisa Murkowski”, ha detto Trump in una dichiarazione pubblicata per la prima volta dal quotidiano Politico. “Lei rappresenta male il suo paese e il suo paese peggio. Non so dove saranno gli altri l’anno prossimo, ma so dove sarò – in Alaska faccio campagna contro un senatore infedele e pessimo”.

Sabato non è stata la prima volta che Trump ha minacciato una campagna contro Murkowski, impegnandosi a farlo in una serie di tweet critici a giugno. Ma i suoi attacchi agli incumbent repubblicani sono un altro esempio della netta divisione tra l’ala istituzionale del partito, rappresentata da persone come Murkowski e il leader della minoranza al Senato Mitch McConnell, e l’ala di Trump all’indomani della sua presidenza.

Murkowski è stato uno dei sette senatori repubblicani che hanno votato per l’accusa nel suo secondo processo il mese scorso, ed è l’unico ad affrontare gli elettori il prossimo anno.

Durante il primo discorso pubblico di Trump da quando ha lasciato l’incarico, alla Conservative Political Action Conference alla fine del mese scorso, ha descritto Murkowski e gli altri repubblicani che hanno sostenuto le misure di impeachment come “VIP” e “Repubblicani solo di nome” o “Rinus”.

Ma all’inizio di questa settimana, McConnell ha promesso che i senatori repubblicani sosterranno Murkowski indipendentemente dalle azioni di Trump.

McConnell, un repubblicano del Kentucky, ha risposto “definitivamente” alla domanda della CNN se il Comitato del Senato Nazionale Repubblicano avrebbe sostenuto Murkowski.

READ  Questa è la quantità di queste monete

Nella sua dichiarazione di sabato, Trump ha ricordato il voto di Murkowski per confermare Depp Haaland, il candidato del presidente Joe Biden per il segretario degli interni.

Trump ha detto: “Il voto (di Murkowski) per far avanzare la democrazia di sinistra radicale (sic) Deb Haaland per la carica di ministro degli interni è un altro esempio del fatto che Murkowski non sta difendendo l’Alaska.

La CNN ha contattato l’ufficio di Murkowski per un commento.

Il repubblicano moderato ha esperienza nel sopravvivere alle sfide della destra. Nel 2010, ad esempio, dopo aver perso la nomina repubblicana (e aver sostenuto la leadership repubblicana), ha vinto le elezioni generali come candidata clericale. Lavorare per il senatore in questo ciclo potrebbe anche essere un nuovo sistema per i “primi quattro” dello stato, in cui tutti i candidati competono insieme alle primarie apartitiche ei quattro vincitori avanzano alle elezioni generali, in cui gli elettori classificano le loro preferenze.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x