― Advertisement ―

spot_img
HomeWorldTrump fomenta la speculazione inveendo sulle "accuse contro di me" in Georgia

Trump fomenta la speculazione inveendo sulle “accuse contro di me” in Georgia

Donald Trump La speculazione ha alimentato che si aspetti di essere accusato di accuse penali nell’indagine sui brogli elettorali Georgia, ha inveito sui social media dicendo che “tutto conta contro di me” nel caso di alto profilo. Questo nonostante tali accuse non siano state annunciate ufficialmente.

Venerdì, il signor Trump ha pubblicato su verità sociale È il procuratore della contea di Fulton Fanny Willis Tutte le accuse contro di me verranno ritirate in quanto non vi è alcun caso.

L’ex presidente è indagato nel Distretto della Georgia dal febbraio 2021, dopo che lo era Pressioni registrate su alti funzionari in Georgia Per “trovarlo” bastano i voti per vincere le elezioni del 2020.

In carica venerdì, Trump ha difeso la sua chiamata del 2 gennaio 2021 con il segretario di stato della Georgia Brad Raffenspergercome “completamente legale”

“Ho fatto una telefonata perfettamente legale, come presidente degli Stati Uniti, su un’elezione che sentivo profondamente essere fraudolenta e rubata”, ha scritto Trump. “Nessuno dei tanti avvocati intervenuti ha preso in considerazione le mie parole, né ha nemmeno accennato a illeciti”.

Alcuni hanno ipotizzato nei commenti che Trump sia già stato incriminato nella contea di Fulton o che lo sarà presto.

“Mi fa pensare che a lui o al suo avvocato sia stato detto qualcosa”, ha detto il commentatore Ron Filipkowski libri su Twitter. “Probabilmente no, ma sembra casuale per lui fare quella previsione oggi.”

L’indipendente Donald Trump e l’ufficio del procuratore distrettuale della contea di Fulton sono stati contattati per un commento.

A breve dovrebbe essere emesso un atto d’accusa nell’indagine sulla Georgia.

READ  Il presidente sudcoreano Moon ha detto che è ora di prendere in considerazione la possibilità di vietare la carne di cane

La signora Willis ha indicato una risoluzione può essere pubblicizzato All’inizio di agosto.

Emily Kohrs, il vice gran giurì che ascolta le prove contro Trump, ha lasciato intendere che sarà incriminato.

“Non saresti scioccato. Non è scienza missilistica”, ha detto Emily Kohrs disse il Il New York Times A gennaio, quando il gran giurì ha concluso i suoi lavori. “Non saresti troppo sorpreso.”

La speculazione sul destino di Trump arriva quando un ex alto funzionario della campagna Trump ha accettato una possibile testimonianza nell’indagine del consigliere speciale federale sulla presunta interferenza dell’ex presidente nelle elezioni.

Michael Roman, direttore delle operazioni Election Day per la campagna Trump per il 2020, avrebbe raggiunto un accordo con il Dipartimento di Giustizia, Secondo Cnn.