Tutti gli occhi sono puntati sulla partita dell’Ucraina per vedere se l’Irlanda può mostrare qualche bottiglia

Le temperature estreme sono state, letteralmente, l’argomento caldo della conversazione a Yerevan negli ultimi quattro giorni.

Tuttavia, c’era qualcosa di appropriato nella nebbia caduta sullo stadio repubblicano Vazgen Sargsyan alla fine della partita di sabato.

A circa 15 minuti dall’inizio della partita di apertura della Nations League, le temperature stanno finalmente scendendo di meno di 30 gradi.

Ma quando la brillante luce del sole lasciò il posto al tramonto della sera, la nebbia scese dalle colline e cadde misteriosamente sulla terra.

Fuori dal campo, l’Irlanda aveva già perso in una foschia tutta sua dopo aver spinto dietro di loro per un tiro sbalorditivo dalla distanza.

Il panico ha cominciato a rendersi conto che altre serate di football irlandese si stavano svolgendo davanti ai nostri occhi.

Zambia e Haiti sono molto più avanti dell’Armenia, che è al 92° posto nella classifica mondiale FIFA. I vecchi nemici del Lussemburgo erano in agguato due posti dietro di loro al 94esimo.

Tuttavia, negli ultimi 15 mesi, Armenia e Lussemburgo hanno messo in luce la debolezza della squadra irlandese che vuole disperatamente crescere, ma non riesce a capire come farlo.

La sconfitta in casa contro il Lussemburgo ha ancora la meglio su quanto accaduto sabato, ma quest’ultimo è ora in cima alle contendenti per il peggio dei peggiori salti nel verde.

Quando si parla di Cipro, San Marino, Macedonia, Liechtenstein e Lussemburgo, si parla anche di Armenia.

Se gli ultimi due anni hanno riguardato il nuovo manager che ha attraversato prove ed errori, i prossimi due anni riguardano l’andare avanti.

Il Ct dell’Irlanda Stephen Kenny fa una figura triste dopo la sconfitta in Armenia

Il periodo della luna di miele è finito bene e veramente, e la buona volontà che Kenny ha guadagnato dopo la seconda metà dello scorso anno è lì solo per scrollarsi di dosso.

READ  Laver Cup: Matteo Berrettini, Casper Ruud e Andrey Rublev guidano il Team Europe per primo alla vittoria

Nell’assicurarsi il suo nuovo contratto, Kenny ha affrontato alcuni dei principali problemi che trattenevano la sua squadra nei primi giorni, tra cui il principale segnando gol.

L’Irlanda ha offerto anche Portogallo e Belgio, ma hanno preparato una cena per cani per affrontare un avversario di rango inferiore.

Questo dovrebbe essere l’anno in cui Kenny pone le basi per l’offensiva di Euro 2024 del prossimo anno che determinerà la sua longevità nel ruolo.

Ma risultati imbarazzanti come quello di sabato rendono difficile credere che l’Irlanda farà più di un passo avanti e due indietro.

Joaquin Caparros ha ricevuto un caloroso benvenuto dai giornalisti armeni quando è arrivato sabato sera alla conferenza stampa dei dirigenti allo stadio.

Non riusciva a contenere la sua gioia, non c’è da stupirsi che l’Armenia sia stata sconfitta 9-0 dalla Norvegia nell’ultima partita.

“Il calcio riguarda solo il risultato, nient’altro. Non c’è bisogno di discutere di nient’altro”, ha detto l’ex allenatore del Siviglia, che ha colpito anche molti tifosi irlandesi.

Yerevan è una vasta città in cui circa 450 sostenitori ben viaggiati si sono sparpagliati in tasche più piccole durante il loro soggiorno, piuttosto che in una grande festa da capogiro.

Quando sono tornati in città per 20 minuti dopo la partita, attraverso gli infiniti corridoi di bancarelle di souvenir, l’entusiasmo per l’analisi forense era svanito.

Erano già esausti dopo una giornata trascorsa sotto il sole cocente, e comunque, l’orribile performance è esattamente quella e fa ciò che è scritto sulla latta.

Anche in aeroporto nelle prime ore di ieri mattina c’era poca voglia di discutere.

READ  Keenan apre al vincitore NBA Connaughton coinvolto con l'Irlanda

I fan in stallo che giacevano durante la notte stavano correndo per prendere i voli per tornare a casa, attraverso tutti i tipi di posti come Istanbul, Doha, Parigi, Francoforte e Varsavia.

L’Irlanda è migliore di quella mostrata sabato, ma non per strada e questo è il problema.

Guardando Kenny alla sua conferenza stampa post-partita, potresti dire che era furioso dentro, ma lui e i suoi giocatori hanno detto tutte le cose giuste sulla risposta.

Mercoledì contro l’Ucraina vedremo se avranno la bottiglia.

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x