Tutto quello che c’è da sapere su Piazza di Spagna

Piazza di Spagna a Roma attira turisti da tutto il mondo in quanto è stata lo sfondo di film famosi, eventi importanti e sfilate di moda.

Il suo nome italiano è “Scalinata della Trinità dei Monti” e consiste di 12 pendenza e 135 gradi di calcareConsiderata la scalinata più grande e lunga d’Europa, accoglie i milioni di turisti e rumeni che la visitano in ogni momento della giornata.

La sua posizione centrale a Roma lo rende una tappa imprescindibile per tutti coloro che percorrono le strette e affascinanti vie che conducono ad un panorama mozzafiato dove vita moderna e storia antica si incontrano in un unico luogo che unisce Piazza di Spagna alla Chiesa gotica della Trinità dei Monte. ù

Passi commissionati da a Un diplomatico francese di nome Etienne Jovier e costruito Tra il 1723 e il 1725 da architetti italiani Francesco de Sanctis e Alessandro Spichi. La chiesa fu commissionata dal re Luigi XII e con finanziamenti francesi. Data l’influenza francese dietro la costruzione di questo monumento, perché si chiamano Piazza di Spagna? Questo solo perché l’ambasciata spagnola si è trasferita in piazza il 17NS secolo, creando un legame religioso e tangibile da Piazza di Spagna alla chiesa ed eventualmente ereditandone il nome.

Ecco cosa puoi aspettarti di vedere quando visiti:

Al centro della piazza di fronte alla scalinata si trova la “Barcaccia” che significa “la brutta barca” ed è una delle più belle fontane barocche di Roma. Costruita nel 1627 da Gian Lorenzo Bernini e suo padre per conto di Papa Urbano VIII, la fontana prende il nome dalla caratteristica forma a chiatta sommergibile. L’opera è stata ispirata dall’alluvione che

Fece inondare il Tevere nel 1598, costringendo le barche a dove ora si trova la fontana. In effetti, è ingegnosamente progettato sotto il livello stradale come se fosse quasi sommerso.

A destra dei passaggi c’è un file Cassina Rossa (Little Red House), dove visse e morì il poeta inglese John Keats nel 1821. Dall’inizio del XX secolo ospita la Keats-Shelley Memorial House, la cui biblioteca contiene una delle raccolte più complete di opere romantiche inglesi.

Una volta saliti i famosi gradini ed entrati in chiesa assicuratevi di alzare lo sguardo, come nelle cappelle interne, gli affreschi sono opera di Daniele de Volterra, lo stesso artista chiamato da papa Pio IV a coprire la nudità del Giudizio Universale nella Cappella Sistina.

Uscendo dalla chiesa e quindi in cima alla scalinata, l’obelisco salutare gode di uno dei panorami più belli della Città Eterna. Prende il nome dallo storico romano Sallustio poiché un tempo era eretto nei suoi giardini, è progettato per imitare i monoliti egizi famosi per le loro iscrizioni e geroglifici. La scalinata di Spagna sia in senso figurato che figurato rappresenta lo stretto rapporto tra Il Santo e la Città Eterna, dimostrato dall’altezza e dalla larghezza del monumento.

La scalinata più lunga e larga d’Europa è un importante punto di riferimento anche a Roma, sede di eventi e tradizione italiana.

Dal 1951, su questa scalinata si celebra l’arrivo della primavera con un omaggio floreale che ne decora i gradini con le azalee, il fiore più rappresentativo dell’arte barocca. Questo evento è unico ogni anno in quanto la mostra si arricchisce di nuove piante e nuove varietà.

READ  Lo scommettitore ha vinto $ 123.000 in 20 partite

In Piazza Minianelli, a pochi metri da Piazza di Spagna, si erge la Colonna dedicata all’Immacolata, che fu inaugurata l’8 dicembre 1857. Per questo, l’8 dicembre di ogni anno, il Papa e tutta la città rendono omaggio alla Vergine Maria, decorando la fontana con bellissimi fiori.

Tra il 1990 e il 2000, Piazza di Spagna ha ospitato le sfilate più emozionanti e influenti di top model come Naomi Campbell, Claudia Schiffer e Carla Bruni compagno. Questi eventi speciali sono stati trasmessi in televisione sotto le stelle, così che anche chi non era a Roma potesse sognare guardando gli splendidi abiti e le bellezze di orgogliose modelle.

Inoltre, l’immagine e la rappresentazione della scalinata spagnola dei marchi di moda sono così importanti che hanno spinto diverse aziende come Bulgari a finanziare un piano di restauro da 1,5 milioni di euro per preservarne lo splendore nel 2016.

Dal punto di vista artistico e culturale Piazza di Spagna non smette di emozionare sia i turisti che i romani, ma se siete amanti dello shopping o volete concedervi qualche ora, niente paura perché davanti alla scalinata c’è il prestigiosa Via Condotti, che parte dalla piazza e prosegue fino a Largo Goldoni. Via Condotti prende il nome dalle condutture che portavano l’acqua alle terme di Agrippa, vicino al Pantheon. Qui troverai negozi di alta moda italiana, come gli atelier di Gucci, Armani, Versace e molti altri.

benché Piazza di Spagna È stato anche considerato un luogo di ristoro dalle escursioni attraverso la città di Roma, dove nel 2019 sono state introdotte nuove norme per rendere illegale sedersi sulle scale, portando infine alla conservazione del monumento.

Le multe per sedersi, sdraiarsi o sporcare le scale sono fino a 400 euroCon agenti di polizia municipale a guardia delle scale per impedire a chiunque di violare il regolamento. Tuttavia, turisti di tutto il mondo e romani riempiono ancora la piazza e la scalinata poiché è un punto d’incontro e riflette parti della storia di Roma.

La lunga scalinata, infatti, è espressione della traccia che caratterizza l’essenza eterna di Roma e merita assolutamente una visita per comprenderne appieno la grandezza.

READ  Annette di Leo Carax apre il Festival di Cannes

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x