Udogie infligge un duro colpo alla Nigeria quando sceglie l’Italia per le partite internazionali

L’investigatore nigeriano Destiny Udogie ha pubblicamente affermato di sentirsi più italiano e che gli piacerebbe giocare per il suo Paese a spese dei Super Eagles sulla scena internazionale.

Il 19enne, difensore dell’Udinese di Serie A in prestito dall’Hellas Verona, è nato in Italia ma è di origini nigeriane.

Quando è stato chiesto a Odoji dove fosse il suo futuro internazionale tra Nigeria e Italia, Carlo Garganese e Nima Tavale hanno raccontato Podcast di calcio italiano: “Sono nato in Italia, quindi mi sento più italiano. Sono cresciuto giocando con i giovani in Italia, quindi voglio continuare con l’Italia.

“Spero di arrivare in prima squadra e di giocare quante più partite possibile”.

Udogie pensa anche che presto farà irruzione nella nazionale italiana.

“Certo, aspiro ad arrivare in prima squadra”, ha risposto Odogi quando gli è stato chiesto se la sua età avrebbe ostacolato il suo obiettivo di giocare per l’Italia. “Devo fare del mio meglio in ogni partita per poterlo dimostrare [Roberto Mancini] Le mie qualità ed è una grande ambizione che spero di poter raggiungere”.

Cresciuto nelle giovanili dell’Hellas Verona, Udogie ha esordito in Serie A l’8 novembre 2020, pareggiando 2-2 in trasferta contro il Milan. Il 15 luglio 2021 è passato all’Udinese in prestito con impegno di riscatto.

Il 3 settembre 2021 ha esordito con la nazionale italiana under 21, giocando un ruolo chiave nella partita di qualificazione per 3-0 contro il Lussemburgo.

Sul fatto che sia mai stato in Nigeria e il suo giocatore preferito dei Super Eagles, Udogie ha detto: “Sì, sono stato in Nigeria ma ero molto giovane … penso di esserci stato in quel momento per due anni, quindi non lo faccio Ricordo molto, ma ci sono stato e i miei giocatori Il mio preferito, ovviamente, è Jay-Jay Okocha perché è una leggenda e tutti in Nigeria lo conoscono, è il mio più grande idolo”.

READ  Nuovo coro dei fan dell'Everton per Ancelotti

A Odoji è stato anche chiesto di nominare il miglior attaccante del campionato italiano tra Victor Osimhen del Napoli, il serbo Dusan Vlahovic della Juventus e l’italiano Ciro Immobile della Lazio.

“Il miglior attaccante direi… Forse Doosan [Vlahovic]Udogie ha risposto. “Perché ha tutte le qualità di cui un attaccante ha bisogno come la forma fisica e può finire bene la partita, quindi penso che sia molto bravo per la sua età”.

La decisione del terzino sinistro di respingere la Nigeria arriva pochi mesi dopo che la Federcalcio nigeriana (NFF) è riuscita a convincere l’esterno del Leicester City Ademola Lookman a cedere l’Inghilterra per i Super Eagles.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x