Un altro enorme pesce luna è stato avvistato al largo dell’isola di Vancouver

Un altro enorme pesce luna è stato avvistato al largo dell’isola di Vancouver

Gli avvistamenti di pesci luna continuano ad apparire sulla costa occidentale e – holly mola! – Alcuni esempi sono molto grandi.

Jackie Hildinger è rimasta stupita dalla recente foto che le è stata regalata mostrando un’enorme mola mola Progetto di scienza dei cittadini della Marine Education Resources Associationche sta raccogliendo dati su due diverse specie di pesci luna lungo la costa del Pacifico.

La foto, scattata a Kyuquot Sound all’inizio di agosto, al largo dell’isola occidentale di Vancouver, mostra chiaramente le dimensioni impressionanti della creatura, ha detto Hildinger, sottolineando che i mola possono essere enormi, raggiungendo più di tre metri.

Hildering, una subacquea esperta e direttrice educativa MERS, ha affermato di aver visto melassa in passato durante le indagini sugli oceani, ma la foto evidenzia quanto sia affascinante il misterioso pesce.

“È una foto straordinaria. Puoi vedere quanto è grande accanto al kayak”, ha detto.

La storia continua qui sotto

La mola nella foto, conosciuta anche come pesce luna dell’oceano, è una delle due specie su cui MERS spera che il pubblico aiuti a raccogliere informazioni nelle acque dalla California all’Alaska.

Un’altra specie di mola trovata nelle acque della costa occidentale è Mola tecta, chiamato anche l’inafferrabile pesce luna perché fino a poco tempo fa veniva erroneamente identificato come pesce luna oceanico e quindi non era stato scoperto nelle acque del Pacifico nordoccidentale, ha detto Hildering.

“Sono rimasti nascosti in bella vista per tutto questo tempo”, ha detto Hildinger.

Hildinger ha sottolineato che la scienziata marina neozelandese Marianne Nygaard ha confermato l’esistenza di questa specie ingannevole nel 2017.

Ma si pensava che il truffatore frequentasse solo le calde acque dell’emisfero australe finché Nygaard non scoprì post sui social media nel 2019 in cui foto di mola provenienti dalle acque nordoccidentali identificavano erroneamente gli esemplari come pesci luna oceanici piuttosto che come una specie più recente che era stata scoperta.

Da allora, Nygaard e altri ricercatori hanno trovato altri post sui social media che mostravano pesci luna oceanici e pesci luna bluff lungo la costa occidentale, ha detto Hildinger.

Ha affermato che il coronavirus sta aiutando a raccogliere dati sugli avvistamenti da parte del pubblico per comprendere meglio la distribuzione di entrambe le specie di mola.

La storia continua qui sotto

Gli avvistamenti di melassa sono rari ma non rari e di solito si verificano quando il pesce riposa in superficie, un’attività che attira gli uccelli marini che raccolgono i parassiti dai pesci marini giganti, ha detto Hildering.

Ha aggiunto che il record per il pesce luna più pesante finora è di 2,3 tonnellate, ma il pesce osseo gigante è sorprendentemente agile e veloce e può saltare fuori dall’acqua se inseguito dai predatori.

Ha detto che quest’anno la sindrome respiratoria del Medio Oriente ha raccolto 23 segnalazioni di cittadini su entrambi i tipi di melassa.

L’immagine finale e le altre presentate dal pubblico dimostrano il valore della scienza basata sul crowdsourcing nel risolvere i misteri marini e quanto resta ancora da imparare sugli ecosistemi marini, ha affermato Hildinger.

“La bellezza della scienza dei cittadini è che le persone possono contribuire a fornire i pezzi di questo puzzle oceanico”.

Per riportare la visione di Mola della MERS (con foto e/o video) e leggere le differenze tra i due tipi, vedere www.mersociety.org/mola.

READ  La nuova finestra sulla Stazione Spaziale Internazionale offre una splendida vista dell'esterno della stazione spaziale

Rochelle Baker/Local Journalism Initiative/Osservatore nazionale canadese

Politiche editoriali Segnalazione errori

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x