Un costruttore navale italiano ha annunciato un cantiere navale da 150 milioni di dollari nello Yucatan

Notizia

Il governatore dello Yucatan Mauricio Villa Dosal, davanti a destra, incontra i funzionari di Fincantieri nel loro cantiere navale di Monfalcone, in Italia. yucatan.gob.mx

La società prevede di costruire due dei più grandi porti dell’America Latina

Un costruttore navale italiano ha annunciato un investimento di 150 milioni di dollari per costruire un cantiere navale nello Yucatan nell’ambito dell’espansione e dell’ammodernamento del porto di Progreso.

Il nuovo cantiere sarà realizzato da Fincantieri, multinazionale con partecipazioni in Europa, America Latina, Stati Uniti e Asia, e fungerà da base per la riparazione, il rimodellamento e la manutenzione di grandi navi.

Il progetto include un piano per costruire due enormi bacini di costruzione, che saranno i più grandi dell’America Latina, il quotidiano globalismo menzionato.

I dirigenti di Fincantieri hanno confermato il piano mentre il governatore dello Yucatan Mauricio Villa Dosal ha visitato alcuni dei cantieri navali situati a Monfalcone, in Italia.

Il governatore è attualmente impegnato in un tour di promozione economica in Europa volto ad attrarre investimenti nel Paese e rivitalizzare l’economia.

Cantiere Fincantieri a Castellammare di Stabia, Italia
Lavori su una nave di Fincantieri nel suo cantiere di Castellammare di Stabia, Italia. Fincantieri

Villa ha anche incontrato in tournée altre aziende del settore nautico, tra cui ANPA e Marine Interiors, che producono materiali e parti utilizzate nella costruzione navale e potrebbero avere una presenza a Progreso.

Marine Interiors è un produttore leader di cabine e bagni per navi da crociera.

con i rapporti di globalismo e Millennio

READ  Taggart fa rivivere il progetto di un complesso di appartamenti di nove piani a Little Italy

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x