Un film italiano sull’immigrazione candidato agli Academy Awards 2024

Un film italiano sull’immigrazione candidato agli Academy Awards 2024

Il regista Matteo Garrone ha visitato New York per promuovere la distribuzione del suo lungometraggio Io Capitano, che l’Italia ha presentato per essere preso in considerazione nella categoria Miglior film internazionale agli Academy Awards 2024.

Il regista italiano Matteo Garrone spera che il suo lungometraggio Io Capitano venga distribuito nei cinema americani e venga nominato nella categoria Miglior film internazionale alla 96esima edizione degli Academy Awards.

Io Capitano ha vinto il Leone d’Argento per la miglior regia alla Mostra del Cinema di Venezia 2023.

New York elogia il film, due eroi africani negli Stati Uniti

“Tra due settimane avremo la conferma se il film è stato acquistato negli Stati Uniti”, ha detto il regista. Dimenticare La scorsa settimana aveva parlato della distribuzione del film durante una conferenza stampa presso il consolato italiano a New York.

L’esibizione a New York è stata seguita da standing ovation, applausi e lacrime.

Garrone era presente insieme ai due protagonisti, Seydou Sarr e Mustapha Fall, oltre a Mamadou Kouassi, il giovane la cui storia ha ispirato il film.

Sidhu gode di fama, anche se il suo sogno non è lavorare nel cinema, ma diventare un giocatore di football. D’altra parte, sembra che Mustafa al momento abbia realizzato tutti i suoi sogni, ovvero diventare un attore e visitare gli Stati Uniti.

“Anche noi africani abbiamo dei sogni”, ha detto.

“Questo film toccherà i loro cuori.”

Il regista si è detto fiducioso che il film avrà successo negli Stati Uniti, che soffrono a causa del numero di immigrati provenienti dall’America Latina.

READ  Registi leggendari che non hanno frequentato la scuola di cinema

“Questo film toccherà i loro cuori”, ha aggiunto. “Qui il pubblico può comunicare facilmente, sono tutti immigrati”, ha detto. Dimenticare.

Il film è una coproduzione italiana e belga tra Archimedes, Ray Cinema, Tarantola, Pathé e Logical Content Ventures. È distribuito da 01 ed è ancora nelle sale cinematografiche italiane a tre mesi dall’uscita.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x