Un funzionario nepalese dice che uno scalatore russo è morto in un campo sull’Everest

Il monte Everest, la vetta più alta del mondo, e altre vette dell’Himalaya sono viste attraverso una finestra di aereo durante un viaggio in montagna da Kathmandu, Nepal, 15 gennaio 2020. REUTERS/Monika Deupala/file Photo

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

KATHMANDU (Reuters) – È morto al campo uno sull’Everest lo scalatore russo Pavel Kostrykin, ha detto domenica un funzionario nepalese, la prima morte segnalata di uno straniero sulla vetta più alta del mondo nell’attuale stagione di arrampicata iniziata a marzo.

Kostrykin, 55 anni, è morto sabato nel campo situato a un’altitudine di circa 5.360 metri (17.585 piedi) durante un corso sulla montagna di 8.848 metri (29.031 piedi), ha affermato Bhishma Kumar Bhatari, funzionario dell’amministrazione nepalese del Nepal . turismo.

“Lo scalatore russo si è ammalato nel secondo campo ed è morto dopo essere stato trasferito nel primo campo”, ha detto Bhatari a Reuters, senza approfondire.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Il secondo campo si trova sulla naturale cresta sud-est dell’Everest a un’altitudine di circa 6.400 metri (20.997 piedi).

I funzionari dell’escursionismo hanno detto che il corpo di Kostrykin sarà portato a Kathmandu quando l’attuale tempo nuvoloso migliorerà.

Il Monte Everest è stato scalato 10.657 volte da quando è stato scalato per la prima volta nel 1953, sia dal versante nepalese che tibetano della montagna, con molti saliti più volte e 311 persone sono morte finora, secondo il database delle montagne dell’Himalaya.

Uno scalatore indiano è morto durante una spedizione sulla cima del monte Kanchenjunga del Nepal, la terza montagna più alta del mondo, ha detto sabato un funzionario dell’escursionismo. Leggi di più

READ  Texas uomo accusato di 18 omicidi condannato per un omicidio - Notizie dal mondo

Il mese scorso su altre vette sono morti uno scalatore greco e una guida sherpa nepalese.

L’alpinismo è la principale attività turistica in Nepal e una delle principali fonti di reddito oltre all’occupazione. Il paese ha otto delle 14 montagne più alte del mondo.

Più di 900 alpinisti stranieri hanno ricevuto i permessi per scalare 26 vette himalayane in Nepal, di cui 316 per l’Everest, durante la stagione in corso che termina a maggio.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Riferisce Gopal Sharma). Montaggio di Nidhi Verma e Christian Schmolinger

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x