Un minerale senza precedenti trovato nei diamanti dalle profondità del mantello terrestre

In un’importante scoperta, i mineralogisti hanno identificato un minerale mai visto prima nei diamanti estratti da una miniera in Botswana, in Africa. Piccoli granelli neri visti nei diamanti estratti dalle profondità della litosfera, a circa 410 miglia (660 km) sotto la superficie terrestre, hanno fatto luce sui segreti da scoprire del pianeta ancora nascosti negli strati sotto la superficie terrestre. Il diamante prende il nome dal famoso geofisico Ho-Kwang (Dave) Mao, Scienze dal vivo menzionato.

Il minerale, chiamato “davemaoite”, è il primo esempio di perovskite di calcio silicato ad alta pressione (CaSiO3) trovato sulla Terra. Mentre un’altra forma dello stesso composto, chiamata wollastonite, si trova comunemente in tutto il mondo, la davimoite è rara e unica. La sua unicità deriva dalla struttura cristallina che si forma solo ad alte pressioni e temperature nel mantello terrestre, lo strato essenzialmente solido del pianeta stretto tra la crosta esterna e il nucleo interno. Scienze dal vivo menzionato.

L’International Mineralogical Association conferma la scoperta di un ‘nuovo metallo’

Il minerale avrebbe dovuto essere in grandi quantità nel mantello terrestre a causa della sua importanza geotermica. Tuttavia, gli scienziati non hanno mai scoperto le sue prove direttamente perché il minerale tende a scomporre in altri minerali man mano che la pressione diminuisce mentre si sposta verso la superficie terrestre. Pertanto, il campione intatto di davemaoite all’interno del diamante è stato confermato come un “nuovo minerale” dall’International Mineralogical Association.

“La scoperta della davemaoite è stata una sorpresa”, ha detto a WordsSideKick.com Oliver Chuner, mineralogista dell’Università del Nevada di Las Vegas e autore principale dello studio.

Il campione di davemaoite è stato inciso mediante diffrazione di raggi X di sincrotrone. Questa tecnica focalizza un raggio di raggi X preciso e ad alta energia in punti specifici all’interno del diamante. Tschauner ha affermato che gli esperti hanno decodificato il contenuto misurando l’angolo e l’intensità della luce di ritorno Scienze dal vivo. Tuttavia, in questo caso, la quantità di davemaoite all’interno del diamante era così piccola (pochi centimetri al minuto) che anche tecniche di campionamento robuste potevano non rilevarla, ha aggiunto.

Secondo Tschauner, la davemaoite è un importante minerale refrattario che si trova nel mantello terrestre. Il minerale contiene anche oligoelementi, tra cui uranio e torio, che rilasciano calore tramite decadimento radioattivo. Quindi, ha detto Zschooner, questo minerale potrebbe essere utile anche per generare una grande quantità di calore nel mantello.

(Foto: otturatore)

READ  Lo strano movimento in due punti di una creatura microscopica può fornire indizi sui primi movimenti degli animali Scienza

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x