Un pezzo del volantino di Wright sta per volare su Marte

L’innovativo elicottero Marte della NASA si sta preparando per il suo primo volo la prossima settimana. Sarà il primo volo a motore su Marte e, in onore dell’occasione, il minuscolo elicottero porta un portafortuna. L’elicottero è collegato a un cavo sotto il pannello solare su due coppie di pale del rotore di Ingenuity e presenta un supporto di garza accuratamente realizzato dal Wright Flyer Wing, il primo aereo in assoluto a compiere un volo a motore qui sulla Terra.

Il tessuto campione aveva le dimensioni di un francobollo proveniente dall’ala sinistra di un biplano di abete e garza, e la NASA lo ricevette in donazione dal Carillon Historic Park a Dayton, Ohio, la città natale di Wilbur e Orville Wright. Nel 1927 i restauratori del museo sostituirono l’originale arazzo dell’ala; È stato sostituito di nuovo nel 1985 e il tessuto che vedrai sul Wright Flyer oggi al National Air and Space Museum sembra più simile al tessuto originale rispetto alla versione del 1927. Nel frattempo, il tessuto di garza originale per occasioni come questa è stato completamente nascosto.

Questo porta arazzi alare è il primo artefatto dell’aviazione che abbiamo inviato su Marte (senza contare tutti gli audaci robot che sono entrati a far parte della storia spaziale solo andando su Marte), ma è solo un ultimo anello di un lungo – e, potrei dire un po ‘strano – tradizione di inviare parti del primo aereo sulla Terra nello spazio.

L’astronauta Neil Armstrong trasportava una porzione dell’abete dalla fusoliera del Wright Flyer e un piccolo pezzo di stoffa da un’ala alla luna nel 1969. Dopo quasi 30 anni, l’allora astronauta statunitense e il senatore John Glenn trasportavano un campione di stoffa con lui a bordo. Space Shuttle Discovery nel 1998. Entrambi gli astronauti hanno riportato sulla Terra i resti del Wright Flyer; L’opera di Armstrong è ora in mostra al Wright Brothers National Museum di Kitty Hawk, nella Carolina del Nord.

Due piccoli pezzi dello storico aereo sopravvissero persino all’esplosione del 1986 dello Space Shuttle Challenger, che uccise l’astronauta Michael Smith (che aveva un pezzo di legno e un po ‘di stoffa per il volo) ei suoi compagni di equipaggio. I manufatti del Wright Flyer sono stati recuperati e sono ora in mostra nel North Carolina Museum of History, e ora sono manufatti storici per due motivi o, in un’altra prospettiva, fanno parte di due capitoli della stessa travolgente storia dell’umanità in viaggio .

I resti del Right Flyer a bordo di Ingenuity non sarebbero tornati a casa, ovviamente. Ci sarà per sempre un pezzo del primo aereo umano su Marte.

READ  ால் Fireball attraversa i cieli della Spagna centrale a una velocità di 72.000 chilometri all'ora

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x