Un trafficante d’armi russo dice di aver augurato buona fortuna a Griner per uno scambio di prigionieri

(Reuters) – Il trafficante d’armi Victor Bout, che è stato rilasciato in uno scambio di prigionieri con la star del basket americana Brittney Grenier, ha detto di averle augurato buona fortuna sulla pista di Abu Dhabi dove sono stati scambiati.

Bott, che ha scontato 14 anni in una prigione americana per traffico di armi, riciclaggio di denaro e cospirazione per uccidere americani, è stato incarcerato giovedì con la star del basket e incarcerato quest’anno per aver portato olio di cannabis quando è arrivato a giocare per una squadra russa.

Il servizio di sicurezza russo dell’FSB ha rilasciato le foto dei due che camminavano sull’asfalto di Abu Dhabi durante lo scambio, anche se il video si interrompe mentre passano e non c’erano filmati che li mostrassero mentre interagiscono.

Butt ha detto sabato in un’intervista a RT.

“Ancora una volta, questa è la nostra tradizione. Dovresti augurare a tutti buona fortuna e felicità”, ha detto, aggiungendo che pensava che Greener fosse “favorevolmente incline” nei suoi confronti.

Parlando con Maria Butina, che a sua volta ha trascorso 14 mesi in una prigione americana per aver lavorato come agente russo non registrato ed è ora vice e presentatrice di RT, Bot ha reso omaggio al presidente Vladimir Putin, la cui foto è appesa alla parete della sua cella.

Alla domanda sulla campagna militare della Russia in Ucraina, Bot ha detto che desiderava che Mosca potesse lanciarla prima.

Ha detto: “Se avrò l’opportunità e le competenze richieste, mi unirò come volontario”.

Griner deve ancora parlare pubblicamente. Sua moglie, Cheryl Greiner, ha detto giovedì che la loro famiglia era ormai “completa” e che la coppia avrebbe lavorato per aiutare a liberare altri americani detenuti all’estero, tra cui l’ex marine statunitense Paul Whelan, che è imprigionato in Russia con l’accusa di spionaggio, cosa che lui nega.

READ  Aquamation: l'alternativa alla cremazione scelta da Desmond Tutu

(Report Reuters) Montaggio di Peter Graf

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x