Un tribunale italiano ha respinto la richiesta di estradizione della Cina

Un tribunale italiano ha respinto la richiesta di estradizione della Cina

La Corte d’Appello di Ancona ha respinto la richiesta di estradizione di un ingegnere cinese arrestato in Italia, adducendo il rischio di violazioni dei diritti umani e la mancanza di rispetto dello Stato di diritto. L’avvocato difensore Di Fiorino ha affermato che “l’uso improprio del documento Red Notice da parte di regimi autoritari dovrebbe indurre a riflettere sullo scopo di questo documento”.

il caso. Un cinese si trova in un carcere italiano da più di un mese dopo essere stato arrestato su richiesta delle autorità di Changchun, in Cina. Sono accusati di frode finanziaria da 400 milioni di euro che ha colpito 10.000 risparmiatori.

  • Mentre si trovavano in custodia cautelare in Italia a causa del “rischio continuo” di fuga, aspettavano una decisione sul loro caso di estradizione.
  • Secondo la difesa, non ci sarebbe motivo di ricorrere alla custodia cautelare in questo caso, come evidenziato dal caso Liu v. Polonia portato dalla Corte europea dei diritti dell’uomo il 6 ottobre 2022.
  • Come indicato dal nostro sito web gemellola Corte Suprema italiana ha bloccato l’estradizione di una donna, ex amministratore delegato di una nota azienda cinese, a causa delle preoccupazioni per le violazioni della Convenzione europea dei diritti dell’uomo in seguito al caso Liu contro Polonia.

Difesa… È stato nominato Enrico Di Fiorino il quale, sulla base di alcuni precedenti giudiziari cinesi e di una decisione della Corte Suprema greca in un precedente caso che coinvolgeva un altro cittadino cinese, ha riscontrato che la Cina tende a contestare i reati meno gravi all’inizio dell’anno. Indagare e poi sporgere varie accuse, che possono portare alla reclusione o alla pena di morte.

  • La difesa ha anche espresso preoccupazione per la mancanza di tutela dei diritti umani e di garanzie procedurali da parte dei tribunali cinesi.
  • Inoltre, l’avvocato difensore ha citato un memorandum della ONG Safeguard Defenders, guidata da Laura Harth, che invitava il Consiglio europeo a “sospendere immediatamente tutti gli accordi bilaterali di estradizione con la Repubblica popolare cinese”.
  • La Corte d’Appello di Ancona ha respinto la richiesta di estradizione del cittadino cinese in Cina.

Rispettare lo stato di diritto. L’avvocato difensore Di Fiorino ha dichiarato: “C’è una crescente consapevolezza tra i giudici dei paesi europei di non poter più fornire alcuna assistenza agli stati non democratici, che non rispettano lo stato di diritto e non offrono un giusto processo”. .

  • Ha aggiunto: “L’uso improprio dello strumento Red Notice da parte di regimi autoritari dovrebbe portare a riflettere sullo scopo dello strumento”. L’avvocato ha inoltre osservato che “per quanto un efficace sistema di applicazione della legge necessiti di una rete di cooperazione, non possiamo rischiare che questi strumenti diventino strumenti di intimidazione o persecuzione”.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x