Un uomo si è dichiarato innocente per tentato omicidio dopo 33 anni in una prigione della California

Un uomo si è dichiarato innocente per tentato omicidio dopo 33 anni in una prigione della California

Il procuratore distrettuale della contea di Los Angeles ha annunciato giovedì che un uomo della California che ha scontato 33 anni di carcere per tentato omicidio è innocente ed è stato rilasciato.

Daniel Saldana, 55 anni, è stato condannato nel 1990 per aver aperto il fuoco su un’auto che trasportava sei adolescenti che stavano uscendo da una partita di football del liceo a Baldwin Park, East Los Angeles. Due studenti sono rimasti feriti, ma sono sopravvissuti.

Le autorità hanno affermato che gli aggressori hanno scambiato i ragazzi per membri di una banda.

Saldana aveva 22 anni al momento della sparatoria e lavorava a tempo pieno come operaio edile. Era uno dei tre uomini accusati dell’attacco. Saldana è stata giudicata colpevole di sei capi di imputazione per tentato omicidio e uno per sparatoria a un veicolo occupato, ed è stata condannata a 45 anni di carcere a vita.

Saldana è apparso con il procuratore distrettuale George Gascon in una conferenza stampa annunciando la sua assoluzione giovedì. Ha detto che era grato di essere rilasciato.

“È una lotta”, ha detto Saldana, secondo il Newsgroup della California del Sud. “Ogni giorno mi sveglio sapendo che sei innocente e lì sono rinchiuso in una cella, chiedendo aiuto”.

“Sono molto felice che questo giorno sia arrivato”, ha aggiunto.

L’ufficio di Gascon ha avviato le indagini dopo aver appreso a febbraio che un altro aggressore condannato ha detto alle autorità durante un’udienza sulla libertà condizionale del 2017 che Saldana “non era in alcun modo coinvolta nella sparatoria e non era presente durante l’incidente”, ha detto il procuratore distrettuale.

READ  Hamza, figlio del corrispondente di Al Jazeera Wael Dahdouh, è stato martire durante un bombardamento israeliano su Gaza Notizie della guerra israeliana a Gaza

Gascon ha detto che l’ex vice procuratore distrettuale era presente all’udienza “ma apparentemente non ha fatto nulla” e non ha condiviso le informazioni sull’assoluzione con Saldana o il suo avvocato come richiesto.

Gascon ha affermato che ciò ha indotto Saldana a trascorrere altri sei anni in prigione prima che l’ufficio del procuratore distrettuale riaprisse il caso e lo dichiarasse innocente.

Il procuratore generale non ha rivelato ulteriori dettagli del caso, ma si è scusato con Saldana e la sua famiglia.

Ha detto: “So che questo non ti riporterà ai decenni che hai sopportato in prigione”. “Ma spero che le nostre scuse ti portino un po’ di conforto mentre inizi la tua nuova vita.”

Gascon ha aggiunto: “Non solo è una tragedia avere persone costrette in prigione per un crimine che non hanno commesso, ma ogni volta che si verifica un’ingiustizia di questa portata, i veri responsabili sono ancora lì per commettere altri crimini”.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x