Una “pietra miliare straordinaria” poiché oltre 100 milioni di persone sono state costrette a fuggire dal conflitto, un numero record spinto dalla guerra in Ucraina

Un personale di sicurezza passa domenica davanti all’ingresso della Russian House, ora ribattezzata Russian War Crimes House, a Davos. (Fabrice Cofferini/AFP/Getty Images)

Il luogo in cui la Russia solitamente si promuove al World Economic Forum (WEF) di Davos è stato ribattezzato Russian War Crimes House.

Russia House è stata utilizzata per molti anni per ospitare eventi al World Economic Forum dai russi. Un uomo d’affari ucraino, in collaborazione con il World Economic Forum, ha trasformato la sede in una mostra che descrive la devastazione e la devastazione della guerra in Ucraina.

Organizzata dalla Victor Pinchuk Foundation e dal PinchukArtCentre, un centro internazionale per l’arte contemporanea con sede a Kiev, “la mostra mira a informare i fatti chiave, condividere volti, nomi e date e fornire una piattaforma su cui almeno alcune delle vittime possono essere raccontate ”, ha affermato la fondazione in un comunicato stampa.

Bjorn Geldhof, il curatore della galleria, ha detto alla CNN che il processo di raccolta e verifica delle immagini è durato circa una settimana e mezza, accumulando più di 4.600 immagini che mostrano “un’enorme quantità di prove di crimini di guerra”.

“Una mostra come questa è uno dei passi per sensibilizzare sull’assoluta necessità di assicurare alla giustizia i criminali di guerra e questa non è esclusivamente la missione dell’Ucraina, è una missione comune, è una missione per tutti i paesi del mondo dire questo non può essere”, ha detto Geldhof alla CNN.

Ha aggiunto che questo progetto “riguarda le persone” che sono state attaccate e uccise. “Dobbiamo onorarli, dobbiamo dare loro una voce e vogliamo dare loro un volto”, ha detto.

I politici e gli uomini d’affari russi non sono stati invitati a partecipare al World Economic Forum quest’anno dopo che la Russia ha invaso l’Ucraina.

READ  L'Italia ordina l'espulsione di due funzionari dell'ambasciata russa accusati di spionaggio

“Dato che la Russia non è qui, abbiamo avuto l’opportunità di parlare della Russia ma di una realtà diversa per la Russia e dei crimini di guerra che la Russia sta commettendo in Ucraina”, ha detto Geldhof, aggiungendo che “è molto importante mostrare ciò che la Russia sta commettendo in Ucraina”. significa davvero che in Ucraina sta prendendo di mira in modo proattivo i civili consapevoli stanno uccidendo e violentando civili nel tentativo di annientare l’Ucraina come stato”.

L’iniziativa è stata sostenuta dal Comune e dal World Economic Forum.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x