Una volpe uccisa da un cane a Kojarok è risultata positiva alla rabbia


Il Ministero della Salute avverte chiunque sia stato graffiato o morso da un cane o da una volpe di ottenere cure mediche immediate



Il dipartimento della salute del Nunavut ha avvertito i residenti di Kogarok di stare attenti alle volpi, dopo che un cane ucciso in seguito da un cane è risultato positivo alla rabbia. (Foto di Clement Chevalier/Parchi Canada)

Di Nonatsyak News

Il Dipartimento della Salute del Nunavut ha dichiarato venerdì scorso che una volpe uccisa da un cane a Kojarok è recentemente risultata positiva alla rabbia.

Ora il dipartimento avverte gli abitanti del villaggio di prestare attenzione alle volpi e consiglia a chiunque venga graffiato o morso da un cane o una volpe di cercare immediatamente un trattamento medico poiché l’infezione da rabbia è quasi sempre fatale.

L’amministrazione ha detto che la carcassa della volpe è stata inviata per i test e che i risultati sono tornati positivi. La volpe era stata vista comportarsi in modo strano prima di essere uccisa.

Il ministero della Salute non ha detto se ciò fosse correlato a un incidente a Kojarok il mese scorso in cui un cane è stato ucciso dopo aver ucciso una volpe che mostrava segni di possibile rabbia.

Nel comunicato stampa emesso venerdì, il dipartimento ha affermato che gli animali domestici che trascorrono il tempo ammanettato all’aperto dovrebbero essere monitorati per i cambiamenti nel comportamento.

I possibili sintomi della rabbia includono intontimento, schiuma in bocca, soffocamento, emettere suoni insoliti o comportarsi in modo strano.

Il dipartimento ha affermato che gli animali che dimostrano questo comportamento dovrebbero essere evitati e riferire al funzionario regionale per la salute ambientale al numero 867-983-2436 o al responsabile della conservazione al numero 867-896-7011.

READ  La NASA ha nominato due astronauti per la missione SpaceX Crew-6, che verrà lanciata nel 2023


Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x