Un’auto si schianta contro il cancello dell’ambasciata russa in Romania, uccidendo il suo autista

BUCAREST, Romania – Un’auto che trasportava contenitori di materiale infiammabile si è schiantata contro il cancello dell’ambasciata russa nella capitale rumena mercoledì mattina presto, dandogli fuoco e uccidendo l’autista, ha detto la polizia.

La berlina si è schiantata contro il cancello intorno alle 6 del mattino di mercoledì ma non è entrata nel complesso dell’ambasciata di Bucarest.

Un video dopo l’incidente ha mostrato l’auto in fiamme mentre il personale di sicurezza stava attraversando la zona.

La polizia ha detto che i vigili del fuoco giunti sul posto sono riusciti a spegnere l’incendio, ma l’autista è morto sul posto.

Il pubblico ministero del caso, giunto sul luogo dell’incidente, ha riferito ai giornalisti che all’interno dell’auto sono stati scoperti diversi contenitori con materiali infiammabili, che saranno esaminati dagli esperti forensi. Il pubblico ministero, Bogdan Staiko, ha affermato che l’incidente è sotto inchiesta e che sarà condotta un’autopsia.

In una dichiarazione dopo l’incidente, l’ambasciata russa ha espresso le sue condoglianze alla famiglia dell’autista.

“Dobbiamo annunciare con rammarico che qualunque siano le motivazioni del conducente”, si legge nella dichiarazione. “Non c’è dubbio che abbia commesso questo atto sotto l’influenza di un’esplosione di isteria anti-russa in connessione con una provocazione organizzata nella città di Bucha”.

L’ambasciata ha detto che nessun dipendente è rimasto ferito.

L’ambasciatore russo in Romania, Valery Kuzmin, ha detto a un canale televisivo statale russo che l’ambasciata a Bucarest aveva “ripetutamente” ricevuto minacce via e-mail, secondo l’agenzia di stampa statale TASS. “L’atmosfera che si stava gradualmente formando qui è molto tesa”, ha detto Kuzmin.

La Romania, che condivide un lungo confine terrestre con l’Ucraina, ha accolto più di 600.000 rifugiati da quando la Russia ha invaso il suo vicino.

READ  Rapporti: Sarah Sanders, ex addetta stampa di Trump, è in corsa per la carica di governatore dell'Arkansas per la politica americana

Dall’inizio della guerra il 24 febbraio, i manifestanti si sono radunati davanti all’ambasciata russa nella capitale per chiedere la fine dell’aggressione russa.

La Romania ha ordinato martedì l’espulsione di 10 diplomatici dall’ambasciata dopo una serie di espulsioni di funzionari russi nei 27 paesi dell’Unione europea.

Il ministero degli Esteri rumeno ha affermato che le azioni di 10 membri del personale dell’ambasciata, dichiarati persona non grata, “contraddicono le disposizioni della Convenzione di Vienna del 1961 sulle relazioni diplomatiche”.

L’incidente arriva pochi giorni dopo che il presidente ucraino Volodymyr Zelensky si è rivolto lunedì al parlamento rumeno, quando ha definito l’uccisione di civili nella città di Bucha un “crimine di guerra” e ha chiesto sanzioni più severe contro la Russia.

Prima del discorso di Zelensky, il presidente della Camera dei deputati rumena, Marcel Ciulaco, ha affermato che le “immagini terribili” emerse dopo il ritiro delle truppe russe da Bucha avevano “sopraffatto tutti noi e fatto arrabbiare”.

jQuery(document).ready( function(){ window.fbAsyncInit = function() { FB.init({ appId : '404047912964744', // App ID channelUrl : 'https://static.ctvnews.ca/bellmedia/common/channel.html', // Channel File status : true, // check login status cookie : true, // enable cookies to allow the server to access the session xfbml : true // parse XFBML }); FB.Event.subscribe("edge.create", function (response) { Tracking.trackSocial('facebook_like_btn_click'); });

// BEGIN: Facebook clicks on unlike button FB.Event.subscribe("edge.remove", function (response) { Tracking.trackSocial('facebook_unlike_btn_click'); }); };

var plusoneOmnitureTrack = function () { $(function () { Tracking.trackSocial('google_plus_one_btn'); }) } var facebookCallback = null; requiresDependency('https://connect.facebook.net/en_US/all.js#xfbml=1&appId=404047912964744', facebookCallback, 'facebook-jssdk'); });

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x